13 novembre 2019

Cultura

Chiudi

22.08.2019

Anni Venti, quando l’arte risponde all’inquietudine

L’inquietudine personale e collettiva, il senso di attesa per quello che sarebbe potuto essere il futuro, la paura di nuove guerre, l’entusiasmo della modernità, il rifugio nel sogno e nell’irrazionalità: alla straordinaria complessità esistenziale, sociale, culturale e politica del secondo decennio del ’900 l’arte riuscì a rispondere seguendo varie strade, tutte documentate nella grande mostra «Gli anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza», in programma a Palazzo Ducale di Genova dal 5 ottobre. Allestita fino al 1° marzo, e a cura di Matteo Fochessati e Gianni Franzone, l’esposizione presenta circa 100 opere provenienti da importanti collezioni pubbliche e private, distribuite in un percorso che si sofferma in particolare sulla produzione pittorica e plastica. Tanti gli artisti presenti in mostra, capaci con il loro spirito e la loro ricerca in varie declinazioni linguistiche di dare voce a un’epoca emblematica, cruciale passaggio tra il trauma della Grande Guerra e la crisi mondiale del decennio successivo. Da Carlo Carrà a Giorgio de Chirico, da Fortunato Depero a Felice Casorati, da Ubaldo Oppi a Fausto Pirandello, da Alberto Savinio a Gino Severini e Mario Sironi, e poi Carlo Levi, Scipione, Achille Funi, Enrico Prampolini, Mario Tozzi: la mostra documenta le intuizioni e le risposte di artisti che, trovandosi immersi in una realtà piena di contraddizioni, ma anche di speranze, riuscirono a farvi fronte elaborando ogni istanza nel linguaggio pittorico e plastico. Un lungo itinerario espositivo, con nove sezioni, fra cui «prologo» e «preludio», rispettivamente una galleria di ritratti che documentano la società dell’epoca e il ricordo dell’esperienza bellica appena trascorsa; «attese», che illustra il senso di sospensione; «l’uomo della folla», con il disagio che dà voce a una visione distopica del reale; «suggestioni dell’irrazionale», con spiragli aperti su sogni e incubi: «Dèco in scena», ovvero l’altra faccia dell’«età dell’incertezza». •

Marzia Apice
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok