14 ottobre 2019

Cultura

Chiudi

14.05.2019

Immersione totale
tra Giuditta,
Bacco e Medusa

«Caravaggio Experience» a Desenzano, mostra aperta per sei mesi
«Caravaggio Experience» a Desenzano, mostra aperta per sei mesi

Arte molecolare, pittura destrutturata, videoinstallazioni e alta tecnologia, luci e fragranze nel segno della contaminazione mediatica: dopo aver toccato Roma, Torino, Rimini e pure Città del Messico, con un grandissimo successo di pubblico, da ieri pomeriggio la «Caravaggio Experience» è atterrata anche a Desenzano. Allestita in castello, fino al 20 ottobre: sei mesi senza sosta per la mostra «immersiva» tutta dedicata a Michelangelo Merisi, alla scoperta delle tecniche, dei temi e dei segreti di uno dei più grandi innovatori della storia dell'arte. E non poteva che essere innovativa, allora, la mostra a lui dedicata.

 

NON LA SOLITA mostra, spiegano gli organizzatori. «Poche regole ma molto chiare: non è vietato toccare le opere, è assolutamente obbligatorio fare foto (e condividerle), è consentito sdraiarsi sui tappeti, è consentito ai bambini accedere, muoversi e lasciarsi stupire, è obbligatorio divertirsi». Mood moderno, esposizione moderna: grazie alla regia di Stefano Fake, fondatore di The Fake Factory, una spettacolare videoinstallazione immergerà il pubblico dentro 58 opere di Caravaggio e dentro la sua vita: un'iniziativa totalizzante dal punto di vista estetico, emotivo e sensoriale. I visitatori, per circa 50 minuti di «cammino», prenderanno parte a uno spettacolo fatto di proiezioni, musiche e fragranze olfattive, insomma l'opera d'arte che si fa interattiva. I capolavori di Caravaggio sono stati destrutturati e ricomposti per l'occasione: potranno essere ammirati per intero, ma anche nei dettagli più minuti, grazie alla tecnologia in alta definizione che restituisce immagini nitide, esaltando le luci e i colori. Il pubblico sperimenterà una modalità di fruizione inedita: un flusso continuo di immagini con l'intento di far rivivere le opere al di là delle loro (strette) cornici. Caravaggio Experience è divisa in sezioni: ciascuna di queste indagherà un tema «caravaggesco». E quindi gli studi sulla luce, l'analisi dei processi compositivi, la rappresentazione della natura e della violenza del Merisi, fino a un tour virtuale nei luoghi della vita del pittore. «Il mondo di Caravaggio - spiegano ancora gli organizzatori in una nota: il Gruppo MilanoCard, in collaborazione con il Comune di Desenzano e MedialArt - verrà così riproposto in un'inedita chiave di lettura attraverso un'originale contaminazione mediatica, un'esperienza in cui le straordinarie opere del maestro prendono vita, liberandosi dal medium originale per raccontare a grandi e piccoli la vita e l'arte di uno dei pittori più importanti della storia». Caravaggio Experience ha aperto le sue porte ieri pomeriggio: sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 11 alle 21. Il biglietto intero costa 12 euro, in promozione a 8 euro fino a domenica, poi a 10 euro fino al 15 giugno. Altra nota curiosa: niente didascalie o testi scritti, raccolti nel catalogo e in alcuni pannelli. La mostra sarà una full immersion di immagini, musica e colori. Da provare.

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok