10 dicembre 2019

Cultura

Chiudi

14.11.2019

«Rumur» electro-musical-industriale

«Rumur - volume 1» si terrà nell’ex centrale idroelettricaDue-giorni al Musil di Cedegolo
«Rumur - volume 1» si terrà nell’ex centrale idroelettricaDue-giorni al Musil di Cedegolo

Non dimenticate la storia. Musicale, in questo caso specifico. Ma soprattutto elettronica, visto che, nella seconda metà del ventesimo secolo la sinergia tra questi due ambiti cominciò a diventare feconda e indiscutibilmente indissolubile. LA RASSEGNA «Rumur – volume 1» apre ai suoi partecipanti le porte dell’ex centrale idroelettrica di Cedegolo, oggi una delle basi del Musil (Museo dell’Industria e del Lavoro), per 2 giorni di immersione musicale e industriale-elettronica. Sabato 16 e domenica 17 novembre l’ex centrale sarà allestita con materiali audio storici appartenenti al Musil o a collezioni private, adeguatamente azionati per ricreare quella magia artificiale che sconvolse il panorama audio e tecnico, e quindi artistico con diverse declinazioni. Il tutto, sottolinea il musicista e produttore Sergio Maggioni, «non con uno sguardo puramente nostalgico»: la rassegna sarà un vero e proprio spettacolo su vari livelli, tra performance musicali, installazioni e laboratori interattivi che daranno ai partecipanti l’opportunità di testare attivamente prodigi tecnologici che cambiarono letteralmente il mondo, come è il caso di oscillatori, oscilloscopi, generatori di frequenze, mixer; in poche parole, la storia dell’analogico. L’INIZIATIVA nasce ed è curata dal gruppo camuno Idee di volumi, rappresentato da Monica Colella, Piero Villa e, appunto, Sergio Maggioni. I quali non stanno più nella pelle: «Gli spazi della centrale – racconta Colella – sono ridisegnati ad hoc per gli artisti che vi si esibiranno». Tra gli altri: Neunau, Lorem, dTHEd, Marta de Pascalis, Von Tesla. Tutti loro, in questa occasione, «potranno sperimentare i loro suoni con questi strumenti storici». Alla giornata di sabato, con performance che termineranno nel fascinoso buio della notte, seguirà una domenica dedicata alle presentazioni sulla storia della musica elettronica, con dedica particolare alla figura di Marino Zuccheri, storico tecnico dello studio di fonologia musicale della Rai, che vanta collaborazioni con John Cage e Bruno Maderna. «Rumur – volume 1» apre le porte sabato alle 17.30 e domenica alle 16, al costo di 5 euro a giornata, con tutte le performance incluse. Ulteriori informazioni si trovano sul sito www.rumur.it e sulle pagine social. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.SP.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok