23 maggio 2019

Cultura

Chiudi

20.04.2019

Scorrano e «La mia arte» luci nette e nebbie di sogno

Si inaugura alle 17 nella sala «Tra terra e cielo» di piazza Pavoni a Castrezzato, la personale «La mia arte» di Antonio Scorrano, che ha scoperto durante il servizio nell’Arma la sua passione per la pittura: dopo le dimissioni si è dedicato interamente ai pennelli. Originario di Lecce, dove prima di arruolarsi espose più volte, ha coltivato la passione anche in servizio, frequentando corsi e artisti bresciani. I quadri in mostra a Castrezzato, dove si è stabilito, offrono un confronto tra due ambienti, il sud assolato dipinto con colori anche violenti, il nord nebbioso con colori attenuati ma luci e linee decise. La tele fanno pensare a una ricerca di ciò che unisce paesaggi e persone degli ambienti diversi in cui è vissuto, con luci nette che caratterizzano il sud, nebbie e contorni decisi che contraddistinguono il nord. Tele ricche di suggestioni delineano paesaggi e figure del territorio in cui vivono, creano l’emozione di viaggi da un capo all’altro della penisola. Mostra aperta fino al 28 aprile. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok