28 gennaio 2021

Cultura

Chiudi

01.12.2020 Tags: Libri

Nasce Fve Editori «Ogni nuovo libro è un atto di libertà»

«Tattilismo» di Marinetti
«Tattilismo» di Marinetti

Il silenzio del lockdown si sconfigge con la lettura. Almeno così la pensano quelli di Fve Editori, neonata casa editrice, che ha voluto sfidare il Covid arrivando sul mercato editoriale in piena seconda emergenza. «Il silenzio di questi mesi - spiega Valentina Ferri, autrice, giornalista che ha origini bresciane, anima di Fve editori - mi ha permesso di ascoltarmi e di mettere a fuoco un’idea imprenditoriale che ho ereditato dai miei nonni, due persone che definirei visionarie, anticipatori nella comunicazione con lo slogan “Omsa che Gambe!” e con i fumetti a colori de “La Vispa Teresa”. Due protagonisti della vita imprenditoriale/culturale del nostro Paese a partire dall’immediato Dopoguerra e negli anni del boom: Giorgio e Lia Pierotti Cei». Distribuita da Direct Book, sede a Milano nella centralissima via Chiossetto, con l’anima a Pavia, FVE editori è composta da uno staff intergenerazionale: gli editori, Valentina Ferri ed Enrico Venni, l’ufficio stampa affidato ad Anna Maria Riva, e un folto gruppo di under 30 competenti e pieni di energia a cui spetta la comunicazione grafica. Libri che anticipano i tempi e raccontano storie con uno stile spietato, lucido, con la forza visionaria dei grandi scrittori. Libri scritti da donne emancipate che sovvertono la realtà o la raccontano come un sogno che ha tracce di incubi; libri futuristi grondanti di immagini, di ritmo, di percezioni. In ogni caso, una collana dedicata a chi ha scritto e scrive libri scomodi, discutibili, perturbanti. La creazione delle copertine è affidata ad artisti e giovani illustratori di talento, invitati a mettersi in gioco anche tra loro, per creare «la prima visione che diede fuoco alle stelle» (dal grande Dylan Thomas). «L’istinto – spiega Enrico Venni, co-fondatore di Fve - è cercare di sentire più profondamente ciò che c’è nell’aria, quello che una volta si poteva chiamare ispirazione. Essere visionari in questo momento vuol dire buttare il cuore oltre l’ostacolo. Un libro aiuta, è una compagnia che ti segue e che ti precede». «LA NOSTRA - chiosa Valentina Ferri - è una casa editrice piccola e indipendente, quindi l’idea è quella di procedere in libertà, che è una delle grandi cose che ti da’ la lettura e il libro. Sentirsi liberi di dire, di scrivere e pubblicare - se ci si riesce - quello che per noi ha un valore, è un atto di grande libertà». La Fve editori debutterà con tre titolo: «Le solitarie» di Ada Negri, che va a celebrare i 150 anni dalla nascita di una donna e scrittrice tra le più influenti della letteratura italiana, «I tips di Cordelia, come sopravvivere al matrimonio» di Virginia Tedeschi Treves, una selezione di alcuni brani tratti dal suo celebre «Dopo le nozze», e l'inedito «Tattilismo e lo splendore geometrico e meccanico» di Filippo Tommaso Marinetti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Spatola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok