14 agosto 2020

Cultura

Chiudi

06.07.2020

Nùes! MoCa Suona d’estate con Lovicario e Baiguera

Nùes in uno scatto invernale pre-lockdown firmato da Filippo Zani
Nùes in uno scatto invernale pre-lockdown firmato da Filippo Zani

La settimana scatta con MoCa Suona, che inaugura la sua nuova edizione estiva al chiostro del palazzo Martinengo Colleoni di via Moretto. LA RASSEGNA musicale promossa da Comune di Brescia-Assessorato alla Cultura e dal Centro per le Nuove Culture, a cura di Luigi Radassao e Albano Morandi, ritorna dopo lo stop per Coronavirus. Parola d’ordine, più che mai: diversificare. Si parte con Nùes, di Silvia Lovicario e Francesco Baiguera. Classici non solo jazz, brani originali dal disco inciso poco prima della pandemia. Lovicario, classe 1993, influenze rock, laureanda al Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, ha studiato canto jazz con Elisabetta Antonini. Affianca l’ambito jazzistico a quello della musica antica, approfondendo lo studio della viola da gamba con Claudia Pasetto. È nel quartetto ATA, dal 2017 segue il corso di danza contemporanea di Nicoletta Morone e collabora allo spettacolo Corpi, diretto da Escape Project. Baiguera, studi classici e moderni alle spalle, si è dedicato alla chitarra jazz studiando con Sandro Gibellini, Simone Guiducci, Tomaso Lama e Peo Alfonsi. Ha fatto parte di ensemble ampi e orchestre, fra cui l’Orchestra Filarmonica della Franciacorta e la Big Band del Conservatorio di Brescia, suonando con Achille Succi, Alberto Mandarini, Giulio Visibelli, Giovanni Falzone, Corrado Guarino, Giacomo Papetti e Giulio Corini. Ha partecipato a masterclass tenute da Joe Lovano, John Scofield, Kurt Rosenwinkel, John Suhrman, Paolo Fresu, Stefano Battaglia. Da tempo si dedica alla didattica e all'attività concertistica. È diplomato con lode al Conservatorio Luca Marenzio di Brescia. Appuntamento alle 21, al Centro per le Nuove Culture. Ingresso libero. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok