19 maggio 2019

Cultura

Chiudi

16.11.2014

Cantautore, poeta e ora Giovanni Peli scrive per bambini

Giovanni Peli ora è anche autore per bambini
Giovanni Peli ora è anche autore per bambini

È uno dei personaggi più versatili ed eclettici del panorama musicale bresciano: ed ora Giovanni Peli ha deciso di ampliare ulteriormente la sua sfera espressiva misurandosi con la difficile arte della letteratura per bambini e per ragazzi.
Cantautore, poeta, scrittore e librettista, Peli ha dato alle stampe negli ultimi giorni ben due nuovi libri riconducibili a questo particolare filone, entrambi realizzati per due piccoli editori: il primo si intitola «Spencer e Cornicia» è in realtà un ebook per bambini edito da Zenzero Edizioni di Verona, e narra in versi la storia di una speciale amicizia fra due gatti. «Scappa Gioachino» invece ha come protagonista il grande compositore Gioachino Rossini, ed esce per Il Villaggio Ribelle nella serie I Gufi diretta dalla scrittrice per ragazzi Sara Cerri, singolare collana che pubblica racconti di narrativa dedicati a personaggi famosi.
«Mi sono avvicinato a questo tipo di letteratura grazie alla musica - racconta Peli-. Nel 2004 infatti ho collaborato all'opera “Volevo un foglio”, basata su un racconto per ragazzi di Jostein Gaarder. Poi ho fatto un corso allo Ial di Brescia e ho aggiunto alla mia laurea in letteratura italiana contemporanea il diploma di operatore bibliotecario per bambini e ragazzi. Ma al di là dei titoli sono sempre stato vicino anche a questo tipo di scrittura, scrivendo saltuariamente piccole cose che ho pubblicato esclusivamente sul mio sito».
Nonostante questa nuova attività, Peli non dimentica la musica: sabato prossimo, 22 novembre, tornerà ad esibirsi dal vivo al caffè letterario Primo Piano di Brescia insieme al suo trio elettronico (con Silvio Uboldi e Angela Scalvini), con il quale sta sperimentando un nuovo show che alterna canzoni e reading di poesie tratte dalla sua ultima raccolta «Il passato che non resta».
Inoltre il 19 dicembre all'Alberodonte di Rodengo Saiano c'è il suo concerto annuale dedicato a Frank Zappa, nell'ambito del quale si esibirà con Dan Martinazzi e il libraio Stefano Rizzo. Non contento, Peli sta anche valutando proposte editoriali per il debutto come romanziere. «Il libro narra la storia di Bigia, una “strega” della campagna bresciana nata negli anni '20 - spiega lui-. C'è una fetta di storia della nostra provincia dal fascismo fino alla fine del millennio».

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok