07 giugno 2020

Cultura

Chiudi

16.03.2020 Tags: Personaggi

«Ha dato prestigio all’Italia»

«Un grande architetto e urbanista italiano che ha dato prestigio al nostro paese nel mondo. Mi stringo alla famiglia in questa triste giornata». Così in una nota il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini ha commentato la scomparsa di Vittorio Gregotti. Per un altro grande architetto italiano, Renzo Piano, «se ne va un grande Maestro. E lascia una grande eredità in difesa della città e del suo territorio. Profondo e autentico, come sono sempre stati i grandi maestri». Quello di Piano è un ricordo commosso: «Io l’ho avuto prima come insegnante, al Politecnico di Milano, assieme ad Ernesto Rogers. E poi per tutta la vita, come amico e guida severa». E tanti sono stati gli edifici realizzati da Gregotti a Milano. «Era un artista che sapeva coniugare la bellezza e il futuro alla concretezza e alla fruibilità nel presente, un architetto che disegnava opere per le città e per la gente». Così l’assessore lombardo alla Cultura Stefano Bruno Galli ha ricordato l’architetto morto ieri a 92 anni.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok