17 febbraio 2020

Cultura

Chiudi

22.01.2020

Pianistico, abbonamenti dal 25 febbraio

Alexander Lonquich omaggerà Franz Schubert il 3 maggio
Alexander Lonquich omaggerà Franz Schubert il 3 maggio

Per la campagna abbonamenti ai concerti del Festival c’è ancora tempo, visto che inizierà il 25 febbraio. Ma per la formula inaugurata quest’anno, quella del doppio carnet di tre concerti ciascuno è già tempo di pensarci, dato che è già disponibile; e visto che si tratta di posti limitati sarà bene affrettarsi. Il primo carnet – ricordiamo che prevede due posti in sala per ogni concerto – si chiama «Piano classico» e comprende due appuntamenti con solisti e uno con orchestra e solista: il recital di Alexander Lonquich dedicato a Schubert (3 maggio), quello di Grigory Sokolov (22 maggio) e il concerto con la Athens State Orchestra diretta da Stefanos Tsialis per la Sinfonia n. 4 di Bruckner e Federico Colli al pianoforte per il Concerto op. 16 di Grieg. Anche il secondo carnet, della «Scuola russa», comprende due concerti con solisti e il terzo con Orchestra e solista: il 30 aprile con Boris Petrushansky pianista, il 15 maggio con la Russian National Orchestra diretta da Mikhail Pletnev nella Sinfonia n. 6 d Bruckner, e Dmitry Shishkin al pianoforte per la Wanderer Fantasie S 366 di Schubert/Liszt, il 19 maggio col pianista Arcadi Volodos. Il prezzo per ognuno dei carnet (3 concerti per 2 persone) costa in platea 160 euro, 120 in poltrona d’orchestra. L’abbonamento «completo» al Festival comprende 9 concerti al Teatro Grande (26, 30 aprile, 3, 5, 11, 15, 19, 22, 29 maggio) e un concerto all’Auditorium San Barnaba tra quelli del 7 e del 17 maggio. L’abbonamento «sostenitore» costa 400 euro e la giornata del 25 febbraio è riservata al rinnovo dei sostenitori, quella del 3 marzo ai nuovi sostenitori e quelle del 10 e 11 marzo ai vecchi abbonati che potranno esercitare la prelazione per il posto occupato nell’edizione 2019, salvo che lo stesso non sia stato richiesto da nuovi sostenitori. La giornata del 18 marzo è riservata ai nuovi abbonati, quella del 19 marzo alla sola biglietteria del Teatro Sociale. Chi lo desidera alla sottoscrizione dell’abbonamento può acquistare anche i biglietti per i concerti all’Auditorium San Barnaba, al Salone da Cemmo e nel Chiostro del Museo Diocesano. L’ABBONAMENTO è fissato a 280 euro per la poltrona di platea, 220 per la poltrona d’orchestra, 280 per l’ingresso ai palchi di I, II e III fila, 185 per l’ingresso ai palchi di IV fila, 180 per la I galleria e 130 per la II galleria. Per i posti in palco la prelazione è subordinata alla disponibilità, da verificare allo 030293022. Alla sottoscrizione è indispensabile presentarsi con l’abbonamento dell’edizione precedente; sarà possibile acquistare l’abbonamento nella biglietteria del Grande in corso Zanardelli (0302979333) e in quella del Sociale in via Cavallotti (0302808600) nelle medesime date, dalle 13.30 alle 19. Previsti mini-abbonamenti per studenti a 6 e 5 concerti, da 120 a 60 euro. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.FERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok