05 giugno 2020

Cultura

Chiudi

04.04.2020

Rock e solidarietà: Ferrari e la Latteria con Emergency

Alberto Ferrari, frontman di Verdena, anche negli I Hate My  Village
Alberto Ferrari, frontman di Verdena, anche negli I Hate My Village

Claudio Andrizzi Due città, due province vicine unite da un tragico destino, una voce: quella di Alberto Ferrari. Il leader dei Verdena si mobilita per Brescia e Bergamo con una performance speciale ed esclusiva realizzata dalla Latteria Molloy: appuntamento questa sera alle 21 sulla pagina Facebook del club, con tanta nostalgia per i grandi live del sabato bresciano, ma anche tanta voglia di esserci per una causa encomiabile. L'evento è stato ideato per promuovere una raccolta fondi a favore di Emergency, realtà che sta operando per contrastare l'emergenza nelle due città lombarde più duramente colpite dall'epidemia, proprio per questo mai così vicine. «A TUTTI COLORO che si connetteranno da casa per seguire l'evento gratuitamente in streaming – annuncia la direzione del locale - verrà chiesto di devolvere il costo di un biglietto virtuale per sostenere chi è in prima linea in questi giorni di crisi». L'iniziativa rientra nel progetto #StayOn di KeepOnLive che da qualche giorno sta coinvolgendo decine di club e centinaia di artisti in tutta Italia in una maratona di performance ed esibizioni online sempre a sfondo benefico. Anche la Latteria fa parte del circuito e sta ospitando ogni giorno alle 18 le dirette di #StayOn: ieri è stato il turno di Omar Pedrini, domani la programmazione continuerà con il live di Lorenzo Lombardi dei Kaufman. NELL'ATTESA, spazio ad Alberto Ferrari, e subito la memoria vola alla primavera dell'anno scorso, quando il musicista bergamasco venne premiato proprio sul palco della Latteria con la targa Musica da Bere. A capo dei Verdena, Ferrari ha scritto alcune delle pagine più gloriose dell'alt-rock italiano partendo dal debutto eponimo del 1999. Solo 7 gli album in totale pubblicati da allora. Ferrari non ha mancato di tenersi impegnato collaborando con gli I Hate My Village, progetto fondato da Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok