04 dicembre 2020

Cultura

Chiudi

31.03.2020 Tags: Personaggi

Se ne va Zanaglio Boscaì valsabbino e maestro del legno

Lo scultore Bortolo Zanaglio al lavoro nel suo studio di Agnosine
Lo scultore Bortolo Zanaglio al lavoro nel suo studio di Agnosine

Giovanni Quaresmini Dopo una battaglia combattuta fino allo stremo, se n’è andato Bortolo Zanaglio. Lascia un grande vuoto. Da scultore aveva partecipato con una vitalità espressiva schietta e istintiva all’antica tradizione degli intagliatori lignei della Valle Sabbia, i «Boscaì», che tra lo spirare del Cinquecento e fino a buona parte del Settecento svilupparono una produzione di notevole rilievo nell’intreccio barocco di figure e di fiorami. , su suggerimento creativo di Oscar di Prata, Zanaglio ha scolpito un Cristo risorto di sensibile vigore plastico che è stato collocato nel Duomo vecchio di Brescia, dove tuttora si trova. Numerose altre sono le sue opere in musei e luoghi di fede. Nel Museo Paolo VI è custodita una maternità di pregevole empito creativo («una madre con il capo reclinato verso il bimbo lo avvolge in un’atmosfera d’amore»), il Museo Diocesano d’Arte Sacra di Brescia conserva un’annunciazione di grande fascino, mentre nella chiesa dedicata a Sant’Angela Merici si trova un crocifisso che parla al buon ladrone. Nella sua vasta produzione campeggiano anche contadine, bimbi, maternità e flessuose figure di Veneri di derivazione rinascimentale decorate con rose che riconducono alla gioia di vivere. TRA I NUMEROSI riconoscimenti ottenuti, il primo premio al concorso nazionale di scultura a Siena e il secondo premio alla Rassegna di arti figurative di Montecatini Terme, come pure a Breno, Ponte Caffaro e Visano. «Credo nelle cose vere, umili e semplici», aveva detto di sé a una mostra ringraziando per l’affetto i suoi cari, la moglie Resi e i figli Orfea, Massimo e Adriano. Originario di Presegno, dopo il matrimonio si era trasferito ad Agnosine, dove aveva fondato un’associazione che raccoglieva gli artisti valsabbini e della quale era stato nominato presidente, oltre a svolgere l’attività di insegnante per avviare i giovani alla scultura. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

NEGLI ANNI NOVANTA
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok