27 gennaio 2021

Cultura

Chiudi

09.01.2021

Un ambiente raffinato ospita l’Ateneo: studi e ricerche fra i marmi

Il conte Paolo Tosio in un ritratto di Luigi Basiletti del XIX secolo
Il conte Paolo Tosio in un ritratto di Luigi Basiletti del XIX secolo

Palazzo Tosio, la casa-museo simbolo della personalità grandiosa del conte mecenate, oggi non ha perso la sua centralità culturale all’interno del reame cittadino: esso ospita l’Ateneo della città di Brescia. L’antica Accademia di Scienze, Lettere ed Arti che può fregiarsi del titolo di più antica istituzione culturale della città. IL TOSIO, che spese la sua vita per dare forma ad un ambiente di raffinato decoro e ricco d’arte nel quale accogliere le personalità eminenti in visita nella città, favorire ed ispirare gli artisti, promuovere incontri tra le menti di più alto ingegno, sarebbe orgoglioso degli obiettivi che l’Accademia si pone: promuovere studi e ricerche in ogni ambito della conoscenza. Dalle lettere alle scienze, dall’utilità pratica del commercio e dell’industria a quella estetica delle arti e dell’artigianato, dalla storia locale all’archeologia classica: il sapere più vario volteggia da più di cento anni fra i marmi preziosi di casa Tosio e le opere che ancora oggi adornano le sue pareti. TRA ESPOSIZIONI internazionali (Bruxelles, Parigi, Londra, Vienna), pubblicazioni scientifiche, premi al valore culturale dei bresciani, elargizioni di materiale naturalistico, artistico e storico, l’Ateneo ha stretto un fiorente sodalizio con la struttura che lo ospita, che avvolge ogni cosa in «una specie di decoro interiore che si riflette e si riposa nell’armonia di una dignitosa bellezza». Parola di Vincenzo Lonati (segretario dell’Accademia nel 1930).

CHI.CO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok