19 settembre 2020

Cultura

Chiudi

11.08.2020

Valeri, la figlia adottiva: «Ironica fino alla fine»

Stefania Bonfadelli, la figlia adottiva  di Franca Valeri
Stefania Bonfadelli, la figlia adottiva di Franca Valeri

ROMA Una lunga fila, al teatro Argentina, per la camera ardente per Franca Valeri, la grande attrice scomparsa all’età di 100 anni. Mentre i funerali si svolgeranno poi in forma strettamente privata. Lo ha annunciato la figlia Stefania Bonfadelli. «A chiunque voglia fare un omaggio con dei fiori, chiediamo una donazione al rifugio per cani abbandonati Franca Valeri onlus, al quale teneva tantissimo», spiega la figlia che è originaria di Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, e che è stata adottata diversi anni fa dall'attrice. La Bonfadelli ha dichiarato che Franca Valeri «si è spenta serenamente, nel sonno, circondata dall’affetto di tutta la famiglia e degli amici. Ha conservato la sua ironia fino all’ultimo, fino a pochi giorni fa: è stata la sua chiave di vita fino alla fine». L'ATTRICE, sempre restia a parlare della propria vita privata, aveva raccontato per la prima volta solo nel 2014, in una intervista di Stefano Lorenzetto, pubblicata su Panorama, della figlia adottiva. L'attrice tornava in scena a 94 anni e per l'occasione aveva concesso l'intervista al giornalista, smentendo l'indiscrezione di essere affetta dal morbo di Parkinson e parlando della figlia adottiva, il soprano Stefania Bonfadelli. Lorenzetto aveva raccolto l'intervista nel salotto che la Valeri e il suo compagno Maurizio Ribaldi, direttore d'orchestra morto nel 1995 a soli 58 anni, avevano trasformato nella sala prove del concorso internazionale per cantanti lirici Mattia Battistini. Un'edizione del premio fu vinta proprio dal soprano Bonfadelli. Per far contenta la piccola Lavinia, figlia della Bonfadelli, nonna Franca s'è ispirata a un cartone animato e ha chiamato Heidi e Petar due dei suoi sette cani, ai quali fino a quel momento aveva sempre messo nomi di personaggi di opere liriche. Dunque, una lunga e composta fila, già mezz’ora prima delle 17, era in attesa davanti al Teatro Argentina per l’ultimo saluto a Franca Valeri. All’interno, sul palco, la bara dell’attrice, «scortata» da due agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, circondata dal cuscino di fiori di Sophia Loren e le corone del comune di Roma e del comune di Milano. «Cento anni di straordinaria ironia vestita di una eleganza femminile senza tempo: questa è stata la vita di Franca Valeri, signora di spettacolo e di vita che nei suoi indimenticabili ritratti ci ha mostrato con grande generosità e capacità di immedesimazione i mille volti dell’animo delle donne». È quanto scritto in un messaggio che il presidente del Senato Elisabetta Casellati ha inviato ai familiari dell’attrice scomparsa. Tra i primi ad arrivare, il vicesindaco Luca Bergamo, Simona Marchini, Pino Strabioli, Urbano Barberini, Tullio Solenghi, Francesco Rutelli, le volontarie dell’Associazione animalista Franca Valeri Onlus, il Maestro Roberto Cappucci, Leopoldo Mastelloni, Kaspar Capparoni. In Filodiffusione in platea i suoi monologhi. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok