06 aprile 2020

Cultura

Chiudi

23.03.2020

VOLARE SUL SOFÀ: «A CASA IN JAZZ»

L’immagine-simbolo del nuovo progetto targato Jazzontheroad per questo periodo di emergenzaFred Hersch e il suo pianoforte: hanno brillato per Jazzontheroad l’estate scorsa a Brescia
L’immagine-simbolo del nuovo progetto targato Jazzontheroad per questo periodo di emergenzaFred Hersch e il suo pianoforte: hanno brillato per Jazzontheroad l’estate scorsa a Brescia

Elia Zupelli Qualche giorno fa, il primo invito a «seguire le nostre tracce, anche in dimensione domestica: il jazz crea dipendenza e se ascoltato in cuffia e ad alto volume sarà il vostro volo pindarico». Ora, nel pieno dell’isolamento, il progetto ha preso forma plasmato come una sorta di resistenza musicale agli effetti collaterali della vita in quarantena. Nome programmatico: «A casa in jazz». Dal pianeta Jazzontheoad, associazione culturale diretta da Francesco Schettino, tutti i dettagli dell’iniziativa (realizzata in collaborazione con C.L.A.P.Spettacolodalvivo e Der Mast) non prima di una doverosa premessa: «Ci ritroviamo oggi a vivere un tempo diverso, convinti più che mai d’essere un unico corpo sociale. Per questo motivo già da diverse settimane abbiamo preso la decisione di posticipare a date da destinarsi, gli eventi musicali, ma non fermare la nostra creatività. Stiamo pensando al dopo, oltre questa epidemia, o almeno nel durante siamo alla ricerca di nuove emozioni perché per noi il jazz, la musica l’arte tout court è una nuova vita, una nuova socialità…Ed eccoci allora con il lancio di un nuovo progetto in attesa del Festival e dei live targati JOTR: l’idea è racchiusa in un cofanetto di ricordi, dentro la nostra storia, le emozioni che abbiamo vissuto in tutti questi anni. Mettiamo a disposizione la nostra banca dati di musica, immagini, suoni, parole, emozioni. Trasformando i canali social in un grande Festival jazz!». ANCORA, approfondisce lo stesso Schettino: «Condividiamo con tutti gli utenti, i nostri follower le emozioni suscitate dai concerti che abbiamo portato in questi anni, inserendo le relative registrazioni nel nostro canale You Tube». La scelta «di trasmettere concerti integrali senza alcun filtro e/o selezioni - prosegue Schettino - nasce dalla volontà di condividere e soprattutto rivivere con voi l’essenza pura di una performance live fatta di momenti indimenticabili, di emozioni. Così le emozioni sono un ritorno al passato che ci porti verso un futuro consapevole fatto di bellezza, di musica, d’armonia, felicità. Felicità nelle sere di concerto. Felicità di vedere e ascoltare musicisti improvvisare nel loro ingegno, esibirsi nel loro lavoro. Felicità nel proporre al pubblico eventi come esperienze di vita. Questa felicità oggi la condividiamo con tutti attraverso le pagine dei social media di Jazzontheroad, strumento comunicativo unico di condivisione indispensabile dove le condizioni di un mondo fragile ci costringe a stare a casa. E il nostro messaggio social “a casa in jazz” dà voce alla musica. Non fermiamo la nostra storia, ripercorriamola ascoltando le interviste ai musicisti e i live in presa diretta, in grado di contribuire nell’insieme a restituirci la spontaneità del gesto artistico, la bellezza pura della musica jazz». Il primo contenuto di questa iniziativa sarà on line dopodomani; nel mentre, il tempo di una promessa: «Torneremo ancora a preparare palco e file di sedie. Tornerete ancora a sedervi in platea. Torneremo ancora a presentarvi jazzisti. Tornerete ancora ad ascoltare melodie e improvvisazioni. Torneremo ancora ad aspettarvi alla fine dei concerti per stringervi la mano. Torneremo. Tornerete. Non oggi, non è questo il giorno, ma sicuramente ritornerà!». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok