24 maggio 2020

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

21.05.2020

Quinzano
d’Oglio piange
novanta croci

Per la sanificazione attivati anche i volontari della Protezione Civile
Per la sanificazione attivati anche i volontari della Protezione Civile

Nei primi quattro mesi di questo tragico 2020 la comunità di Quinzano d'Oglio è stata colpita da tanti lutti quanti ne aveva registrato nel corso di tutto l'anno 2019. I dati ufficiali dell'epidemia di Coronavirus sono fermi a 24 vittime, ma a queste vanno aggiunti 36 decessi che hanno dimezzato gli ospiti della casa di riposo «Padovani» e un'altra trentina di lutti, in gran parte riconducibili al morbo. IL FIUME DI LACRIME che ha accompagnato il 10 febbraio l’ultimo viaggio dell'ex sindaco Andrea Soregaroli, stroncato a 58 anni da un male incurabile, continua a scorrere nelle case di chi ha perso una persona cara. Ma, per fortuna, anche a Quinzano l'epidemia pare fermata. A lasciare un vuoto incolmabile nella comunità è soprattutto la scomparsa di persone attive in campo sociale e culturale, conosciute ed apprezzate da tutti. Tra queste Angelo Locatelli, 65 anni, da poco trasferito a Robecco d'Oglio sulla sponda destra del fiume. Studioso di storia locale, Locatelli, anima del Gafo (Gruppo archeologico fiume Oglio), era stato tra i più attivi ricercatori della flotta delle piroghe dell'Oglio, ricca di oltre quaranta imbarcazioni, sottratte all'acqua e alla sabbia negli ultimi decenni. Era autore del capitolo «Il linguaggio delle campane. La religiosità popolare nel territorio bresciano. Torrette colombaie e passeraie tra architettura e tradizione del territorio bresciano. Tra prati, pascoli, architetture foraggere», inserito nell’opera «Paesaggi agrari ed architetture rurali nel territorio bresciano», coordinata da Antonio Fappani e Dezio Paoletti. Nell’emergenza sanitaria i quinzanesi non hanno potuto contare, a causa dello scioglimento del consiglio comunale, sulla presenza del sindaco e della giunta, ma il commissario prefettizio Monica Vaccaro ha seguito la situazione con la massima attenzione. In segno di riconoscenza l'Anpi Quinzano l'ha nominata socio ad honorem dell'associazione. Vaccaro ha sospeso le scadenze dei versamenti relativi ai tributi locali (tari, imposta pubblicità, cosap) fino al 30 giugno. DALL'INIZIO dell’epidemia ed anche durante la Fase 2 i volontari della Protezione Civile, il gruppo Alpini, gli Scout sono mobilitati per portare aiuto a chi più ne ha bisogno. La commissaria prefettizia ha attivato i volontari della Protezione Civile per sanificare le aree di supermercati, negozi alimentari, distributori, casa di riposo, sagrato della chiesa parrocchiale, la Pieve. L’opera dei volontari si rende preziosa anche per la distribuzione dei buoni pasto a 130 richiedenti, tra i quali persone che hanno perso il lavoro o che sono in cassa integrazione, ma non hanno ancora percepito l'assegno. La responsabile del Comune ha affrontato le problematiche del territorio in piena sintonia con il parroco don Piero Manenti, sicuro punto di riferimento per la comunità, che segue ogni giorno la messa trasmessa dalla tv parrocchiale ed in particolare la celebrazione del giovedì, in cui si ricordano le vittime dell'epidemia, che ha superato le 5 mila visualizzazioni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Riccardo Caffi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1