sabato, 25 gennaio 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

26.10.2010

Ex cotonificio Ferrari: alle sette scatta il presidio


 Il presidio davanti all'ex cotonificio Ferrari
Il presidio davanti all'ex cotonificio Ferrari

Nonostante il maltempo che, inondando il sottopasso dell'autostrada, ha provocato l'interruzione di via Marzaghette a Adro, il presidio dei cassintegrati dell'ex cotonificio Ferrari, ora H.S.G. di Chiari, ha avuto successo. Alle 7, davanti al cancello, stesi gli striscioni di fianco a un camper messo a disposizione da amici, i cassintegrati hanno iniziato la protesta che proseguirà ad oltranza «fino a quando» hanno spiegato Nadia Goffi, Stefania Del Barba, Rsu tesserate Uil e Caterina Loda «non sarà risolta questa vertenza per molti versi analoga a quella di Melfi, con la cassa integrazione appliacata senza tener conto dei criteri sottoscritti in precedenza». Al presidio, hanno fatto visita Daniele Bailo della segreteria Uil, Ugo Cherubini e Laura Tonoli della Filctem-Cgil, che hanno raccolto la protesta organizzata da alcuni degli 87 operai in cassa, concordando sulla necessità di verificare se i criteri concordati per la Cig siano stati rispettati. Cgil e Uil hanno riferito di avere chiesto, finora senza esito, l'incontro di verifica a Gianbattista Penna, titolare della H.S.G.G.C.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1