sabato, 23 novembre 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

04.08.2010

Ladri di tombini al lavoro ma la «raccolta» finisce male


 I ladri di tombini hanno colpito in Valle Sabbia
I ladri di tombini hanno colpito in Valle Sabbia

Due ladri di tombini sono stati arrestati dai carabinieri di Sabbio Chiese (processati poi per direttissima), che li hanno sorpresi in azione lunedì pomeriggio. Intorno alle 14.30 una pattuglia della stazione di Sabbio Chiese, comandata dal maresciallo Massimo Rosina, stava risalendo da Barghe verso Provaglio Valsabbia impegnata in una normale operazione di controllo del territorio.
In località Livrio di Provaglio, i carabinieri hanno notato in mezzo alla strada la mancanza di un tombino in ghisa e poche centinaia di metri più avanti davanti a loro si è materializzato un camioncino fermo sul ciglio della strada con due quarantenni di Vobarno, già conosciuti alle forze dell'ordine, che stavano caricando altri due tombini. Sul mezzo i militari hanno trovato in totale sette tombini, tre cartelli stradali e materiale edile per impalcature, sempre in ferro, preso lungo la strada. A carico dei due, G. E. di 49 anni e P. F. di 47, è scattato l'arresto, i militari hanno poi accertato che i due avevano già precedenti penali per furto e ricettazione.
Si tratta di un fenomeno piuttosto diffuso, non solo in Valsabbia ovviamente; i tombini fanno gola a disinvolti «commercianti» di ferro che li rivendono ad acquirenti compiacenti, che non si fanno troppe domande sulla provenienza del materiale. Se si aggiunge che le opportunità di rifornirsi sono sterminate, si capisce quanto possano essere forti le tentazioni. Che però talvolta finiscono con l'infrangersi sui controlli delle forze dell'ordine.
Dall'inizio dell'anno erano già tre le denunce pervenute ai carabinieri di Sabbio Chiese per furto di tombini, ed in uno di questi casi, verificatosi proprio a Sabbio, un cinquantenne era stato anche denunciato a piede libero per il furto di 4 tombini. Il processo per direttissima si è svolto ieri mattina e i due sono stati condannati a 5 mesi e ad una multa di 120 euro e in seguito scarcerati.
Gli stessi carabinieri sabbiensi intanto, col supporto degli operai del Comune di Provaglio Valsabbia, hanno provveduto già lunedì a risistemare i 7 tombini ed i 3 cartelli rubati, anche e soprattutto per porre immediato rimedio alla situazione di pericolo che si era venuta a creare sulla strada provinciale che attraversa Provaglio, dove le buche potevano causare gravi incidenti.

Massimo Pasinetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1