01 aprile 2020

Lettere

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.02.2020

Candidati al Bene Comune

Gentile direttore, vorremmo chiedere, tramite Bresciaoggi, la disponibilità di compagne e compagni, a cercare di costituire nei paesi dove questa primavera si voterà, delle liste di «Bene Comune». I comuni che vanno al voto nella nostra provincia sono: Capriano del Colle, Corte Franca, Lonato, Magasa, Quinzano d’Oglio, Roncadelle, Rovato, Travagliato. Per quanto riguarda la Franciacorta si tratterebbe di cercare di costituire liste: «Corte Franca Bene Comune», «Rovato Bene Comune», «Travagliato Bene Comune». Questo percorso permetterebbe di richiamare anche l’esperienza positiva messa in campo per le Elezioni Provinciali, dalla lista Provincia Bene Comune, che ha eletto un consigliere. Questo per dare un riferimento al nostro elettorato di sinistra-ambientalista-femminista e alternativo, ai lavoratori e alle lavoratrici, ai pensionati e alle pensionate, alle ragazze e ai ragazzi, di cui ci sarebbe tanto bisogno da subito, ai precari e alle precarie, a chi è in difficoltà, agli stranieri residenti. Certo, con alcuni obiettivi: la difesa dell’ambiente e del territorio, sempre sotto attacco da parte della speculazione; basti pensare all’intervento proposto a Erbusco e su cui sono iniziate prese di posizione contrarie, non ultima quella di Rifondazione Comunista. Oppure, basti pensare a discariche pericolose come quella della Vallosa a Passirano, con presenza di pcb e non solo: un ambiente che va risanato dalle radici e non con interventi tampone, perché la salute dei cittadini e delle cittadine viene prima degli interessi privati, che non pagano mai i danni che arrecano a tutti e tutte, ma sono sempre i soldi di tutti che intervengono! Non va dimenticata quindi la salute pubblica, l’acqua pubblica, la scuola pubblica e tutto ciò che deve essere e diventare davvero patrimonio comune: diritti fondamentali delle persone a vantaggio dei nostri figli e delle generazioni future. La politica, pena la sua scomparsa, già ora troppo offuscata da mali comportamenti, corruzione e servilismo nei confronti dei soli interessi economici privati, deve riscattarsi al più presto! E la Sinistra deve tornare a contare, a organizzarsi, a farsi sentire, a dire che cose diverse si possono fare da subito, non può essere solo «ornamentale» o «necessaria», senza uno svilupparsi di una vera Politica di alternativa. Giovanni Pagani SEGRETERIA PROVINCIALE DI RIFONDAZIONE COMUNISTA Giuseppe Marelli RIFONDAZIONE COMUNISTA DI CORTE FRANCA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1