30 novembre 2020

Spettacoli

Chiudi

22.10.2020 Tags: Cinema

Brescia e i giorni della paura sbarcano su Amazon Prime

L’attrice Ambra Angiolini
L’attrice Ambra Angiolini

Per non dimenticare. Ora più che mai: dopo aver collezionato oltre 1 milione di visualizzazioni sui social, «2 mesi 2020 – Brescia in lockdown», documentario realizzato da Nicola Lucini e Ale Milini (produzione AlbatrosFilm) entra a far parte del catalogo di Amazon Prime, dove sarà disponibile in italiano, inglese e spagnolo anche in UK, USA e Paesi di lingua spagnola. PRESENTATO lo scorso maggio, attraverso le riprese aeree su una città deserta e le testimonianze di chi ha vissuto l’emergenza sanitaria in prima linea, il documentario è memoria collettiva di un dramma umano partito dai triage dei pronto-soccorso per dilatarsi su tutto il territorio bresciano. «Dopo le prime due settimane di spaesamento, a metà marzo ci siamo resi conto che le migliori energie della città si erano già attivate per uscire dalla grave situazione in cui siamo stati catapultati», osservavano allora Lucini e Milini. «Ci siamo chiesti quale fosse il contributo che potevamo offrire: come casa di produzione quello che sappiamo fare è usare il mezzo audiovisivo per documentare, per raccontare storie, per emozionare e motivare le persone. Brescia è una città che non si arrende, consapevole che la vita è gioia e felicità solo se dietro c’è il lavoro e la fatica, perché non si lavora mai solo per sé stessi, ma sempre anche per gli altri». IN QUESTI giorni così cruciali, il documentario (con la partecipazione speciale di Ambra Angiolini) veicola dunque su scala internazionale un messaggio di speranza e al contempo costituisce «un prezioso momento di riflessione per ricordare i tragici mesi di inizio anno e il prezzo pagato e che potremmo ancora pagare facendo finta che siano fatti che ormai appartengono al passato». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

E.ZUP.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok