29 gennaio 2020

Spettacoli

Chiudi

02.12.2019

Il ferroviere e il reggipetto si ritrovano al Nuovo Eden

«The Bra» alle 17 al Nuovo Eden
«The Bra» alle 17 al Nuovo Eden

Film inconsueto fin dal titolo, «The Bra», in programmazione al Cinema Nuovo Eden. Il regista Veit Helmer è tedesco ma il fascino che sprigiona da questa pellicola è piacevolmente caucasico perché la pellicola è stata girata a Baku, in Azerbaigian. La nota dominante del film, divertente e leggero, è proprio la nostalgia di un cinema raffinato e con profonde radici nella cultura e nelle tradizioni delle genti dell’Azerbaigian, così come della confinante Georgia, una nostalgia che viaggia sul treno del cinema fra presente e passato. La pellicola di Helmer ritrova inoltre sulla sua poetica strada ferrata la semplicità - l’ingenuità anche – e la forza evocatrice delle immagini che si concedono il lusso di arrivare a destinazione senza il supporto della parola. «The Bra» è senza parole, pur non essendo muto, perché ha una colonna sonora fatta di rumori, lo sferragliare del treno, per esempio, e di musica. Il titolo del film è «The Bra» (Il reggipetto); avrebbe potuto benissimo essere «Il ferroviere e il reggipetto» dal momento che è appunto la storia, raccontata con humour e tocchi surreali, di un ferroviere il quale, appena prima di andare in pensione, trova impigliato sul parabrezza della sua locomotiva un reggipetto e si ficca in testa di ritrovare la proprietaria dell’indumento femminile in questione. LOCOMOTIVE e reggipetto: cose che succedono, anzi succedevano solo a Baku, dove esisteva un vecchio e caratteristico quartiere, ora demolito, dove la ferrovia passava fra due ali di case. E, siccome le donne stendevano i panni da una casa all’altra sopra i binari, ogni tanto succedeva che il treno si portasse via qualche indumento. E il bravo macchinista, prima di tornare a casa nel suo villaggio di montagna (il meraviglioso Xinaliq), provvedeva a restituire panni e oggetti portati via dal treno… • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok