24 aprile 2019

Spettacoli

Chiudi

13.03.2019

«Africation» al San Carlino con il groove di Dudù Kouate

Dudù Kouate FOTO GIULIA BARTOLINI
Dudù Kouate FOTO GIULIA BARTOLINI

Claudio Andrizzi Prende il via questa sera al San Carlino di Brescia la nuova stagione di «Umanità Migrante», rassegna di arti in dialogo con le migrazioni organizzata nell’ambito dei «Mercoledì del San Carlino»: il primo appuntamento è sotto il segno della musica con Africation, nuovo progetto musicale all’insegna delle contaminazioni etniche in scena alle 20.30 sul palco del teatro di Corso Matteotti 6 (ingresso gratuito, informazioni ulteriori telefonando allo 0307821424). LA BAND gira intorno alla figura di Dudù Kouate, percussionista e cantante senegalese nato nel 1963 da una famiglia di griot, conservatori della tradizione musicale africana. Vive da molti anni a Bergamo, dove è docente di percussioni africane, tiene seminari sulla storia degli strumenti tradizionali del suo Paese e recentemente ha anche collaborato in qualità di ospite alle registrazioni dell’ultimo album del cantautore bresciano Alessandro Sipolo, intitolato «Un altro equilibrio». Con lui in questo progetto la violoncellista bresciana Daniela Savoldi, musicista che dopo il diploma al conservatorio ha ampliato i suoi orizzonti avvicinandosi alle musiche del mondo (bossa nova, klezmer, rock, musica folklore indiano), e collaborando con numerosi artisti del panorama indie. Tra i tanti, ha inciso in studio anche con i britannici Muse, rocker di caratura mondiale, oltre che con Paola Turci e Luci della Centrale Elettrica. La formazione si completa con Jacopo Ogliari al violino e Petit Papa Camara alla percussioni: con Africation Kouate punta a sancire la sua nuova fase artistica reinterpretando in chiave moderna e multiculturale il ruolo assegnatoli dalla sua tradizione. • C.A.

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok