17 ottobre 2019

Spettacoli

Chiudi

15.06.2019

Art Brut e Toy portano il Brit-style nella Bassa

Gli Art Brut: stasera suoneranno a Cigole, a cominciare dalle 21Patrizia Laquidara: stasera al castello di Soiano del Lago
Gli Art Brut: stasera suoneranno a Cigole, a cominciare dalle 21Patrizia Laquidara: stasera al castello di Soiano del Lago

Un pizzico di british glamour nel profondo della Bassa bresciana: il No Silenz Festival chiude questa sera definitivamente i battenti regalandosi un finale in grande stile con Art Brut e Toy. Con loro sul palco dei giardini di palazzo Cigola Martinoni in quel di Cigole anche Tropea, ma in barba alle sacre regole dell’heedlining saranno proprio i primi a cominciare, puntualissimi alle 21. Art Brut è ormai un’istituzione dell’underground rock britannico: band che attraversa trasversalmente le cronache musicali d’oltremanica ormai dal 2005, anno di pubblicazione del folgorante album di debutto «Bang Bang Rock & Roll». Specialità della casa: art-punk con contorno di ritornelli pop al vetriolo, troppo anarcoide e disarticolato per riscuotere i consensi accordati in massa a band di analoga derivazione «nu-wave» come Franz Ferdinand o Bloc Party. Altri dischi sono seguiti, da «Art Brut vs Satan» del 2009 al recente «Wham! Bang! Pow! Let’s rock out!» del 2018, a documentare una sempre più radicale ma orgogliosa marginalizzazione per la band capitanata dal vulcanico frontman Eddie Argos, oggi di stanza a Berlino. Più recente la genesi dei Toy, che chiuderanno a tutti gli effetti questa ultimissima edizione della rassegna: il quintetto londinese, visto qualche estate fa anche alla festa di Radio Onda d’Urto, mischia psichedelia britannica, shoegaze e krautrock con risultati non sempre avvincenti ma con buon riscontro di critica e pubblico. Ingresso gratuito come tradizione fin dal lontano 1999, anno del primo No Silenz. Zoom sul Garda e più esattamente sull’incantevole castello di Soiano del Lago, dove questa sera arriva Patrizia Laquidara, voce fra le più sensibili e particolari della canzone d’autore italiana in rosa. Il concerto prende il nome dal suo ultimo album «C’è qui qualcosa che ti riguarda», uscito a fine ottobre ’18, intenso e partecipato omaggio alla bellezza, alla forza, alla fragilità positiva dell’universo femminile. Oltre a cantare accompagnata dalla sua band, l’artista leggerà alcuni testi da lei stessa scritti per dare allo show un taglio più teatrale. Apre La Bocca, il duo voice ‘n bass bresciano: inizio alle 21, ingresso 15 euro. DI RITORNO in città, tappa immancabile allo Stranpalato di via Risorgimento per il live del Benzani Duo: due chitarre, i talenti di Sergio Benzo Benzoni ed Enrico Zani, la musica come gioco d’energie positive in un continuo interscambio di idee tra musica e schegge di cabaret. Inizia alle 21.30, ingresso libero ma con obbligo di consumazione. Alla cascina Maggia seconda serata di Pubs, il festival delle birre artigianali: questa sera con accompagnamento live dei bresciani Bonebreakers e di Todd Day Wait’s Pigpen, progetto americano, ormai di famiglia a Brescia. Messo in piedi da Waits, musicista di stanza a New Orleans che con la sua band propone un mèlange di blues, folk, country e soul. •

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok