25 agosto 2019

Spettacoli

Chiudi

10.01.2019

Battisti, chirurgo-musicista tra Brescia e NY

Edward Richard Battisti è un medico anche batterista e cantante
Edward Richard Battisti è un medico anche batterista e cantante

Dalla sala operatoria alla top 100 degli «indie»: è la traiettoria sicuramente anomala, tracciata in questi giorni da Edward Richard Battisti, un medico attivo in città nel settore della chirurgia estetica che da sempre coltiva una grandissima passione per la musica. Attivo da anni sulla scena bresciana, originario di New York, un cognome che è tutto un programma, Ed Battisti ha pubblicato a fine 2018 il suo nuovo singolo, intitolato «Esperando Miriam», che dopo aver riscosso a sorpresa l’interesse di una catena di centri commerciali in Florida negli Usa, ha cominciato a veleggiare bene anche in Italia affacciandosi inaspettatamente in posizione numero 95 della classifica indipendenti, a mezza strada tra Sonohra e Le Vibrazioni. Da qui il lancio del video di supporto al brano, online a partire da oggi a supporto di un brano composto e realizzato da Battisti in collaborazione con i fratelli Poddighe, Carlo e Andrea, e di Giancarlo Prandelli, produttore dell’etichetta discografica cittadina Gnerecords che ha naturalmente anche pubblicato il brano. PERCUSSIONISTA, batterista e cantante dalla lunga esperienza musicale, nella sua lunga esperienza Ed Battisti ha collaborato con numerosi artisti soprattutto dell’ambiente bresciano. «Esperando Miriam» è un pezzo dalle sonorità latin con una strizzata d’occhio agli anni Sessanta ma sempre con una forte attenzione alle ritmiche che quasi necessariamente sono il punto di forza di Ed. DIFFUSO a poco in tutte le radio italiane, il brano anticipa la pubblicazione di un album (sempre scritto con i fratelli Poddighe - polistrumentisti, Carlo voce, chitarra e tastiere e Andrea batteria, percussioni, basso e voce - e con Giancarlo Prandelli) ma anche un tour promozionale che potrebbe toccare gli Stati Uniti nell’estate 2019. •

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok