22 maggio 2019

Spettacoli

Chiudi

16.04.2019

Carbone e la spiritualità nell’arte di Liszt

La pianista Ingrid Carbone inizia un viaggio spirituale attraverso l’avventura artistica di Liszt, con brani in parte ispirati al mondo sacro come per la Leggenda «Francesco di Paola che cammina sulle acque» o un altro dei numeri dagli Anni di Pellegrinaggio, la Fantasia quasi Sonata «Dopo una lettura di Dante» ispirata a un passo della Divina Commedia. Ma il momento centrale di questa registrazione sta sicuramente nelle Consolazioni S 172, sei brevi e intensi brani che si riferiscono alle poesie del francese Joseph Delorme e che dal punto di vista musicale adottano una forma efficacissima, quella della Romanza senza parole. Interprete: Carbone Cd Da Vinci C00144

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok