29 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

22.02.2020

«Carlo Magno, il potere di una corona» al Grande

Alessandro Vanoli: storico e scrittore, oggi in città
Alessandro Vanoli: storico e scrittore, oggi in città

«Carlo Magno, il potere di una corona» è il tema della conferenza che stamattina alle 11 il professor Alessandro Vanoli terrà al Teatro Grande per le «Lezioni di Storia» in collaborazione con la Casa Editrice Laterza. Nell’immaginario la figura di Carlo Magno è legata all’imperatore che nel Natale dell’anno Ottocento viene incoronato da Papa Leone III. «SU DI LUI – dice Alessandro Vanoli – c’è molto altro da dire, tutto quello che precede questo avvenimento e tutto quello che segue. Da una parte c’è un re, prima che imperatore, che incarna una nuova idea politica, quella che mescola tradizione romana, tradizione germanica e l’apporto del Cristianesimo. Quindi un re che assume un volto sacrale nuovo, molto legato alla forza e alla violenza che sono così presenti del mondo germanico; un re che però guarda anche al mondo latino, del quale si ritiene un erede. Tutto questo Carlo Magno lo fa ancor prima di diventare imperatore: è un uomo che parla latino, che anche se illetterato è raffinato e che curiosamente ha di sé un’idea di origine più latina che germanica. Questa è la parte che precede l’incoronazione: quella che segue è il mito di sé che contribuirà a costruire». Vanoli, storico e scrittore, ha insegnato all’Università di Bologna e all’Università Statale di Milano. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.FERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok