23 agosto 2019

Spettacoli

Chiudi

06.07.2019

Cento anni di Dolomite Franchi Festa in musica con Ezio Bosso

Venerdì il recital pianistico del direttore artistico Daniele AlbertiEzio Bosso a Marone dirigerà la Europe Philarmonic Orchestra
Venerdì il recital pianistico del direttore artistico Daniele AlbertiEzio Bosso a Marone dirigerà la Europe Philarmonic Orchestra

Cent’anni di storia e di fatica, incisi nella pietra e nella memoria collettiva di un’intera comunità, meritano di essere raccontati attraverso un linguaggio inedito, proteiforme e ricco di sorprendenti contaminazioni. Fedele al principio secondo cui l’arte debba oltrepassare i confini e percorrere strade mai battute per raggiungere le vette della creatività, il Festival LeXGiornate celebra il secolo di vita della Dolomite Franchi - azienda le cui sorti sono state e sono tutt’oggi intimamente legate a Marone - con un progetto artistico destinato a trasformare il cuore più profondo ed eloquente della fabbrica in cassa di risonanza in cui far riecheggiare le testimonianze di un passato in costante dialogo col futuro. L’INCONTRO fruttuoso tra il dinamismo della realtà industriale e la vitalità del lessico artistico prenderà forma concreta in due eventi spiccatamente «extra-ordinari». Venerdì 12 luglio, a partire dalle 20.30, gli spazi dello stabilimento affacciato sulle acque del Sebino accoglieranno un percorso emozionale, sorretto da musiche e «landscape cinematici» curati dal duo Jay Perkins (Paolo Cattaneo e Giovanni Battagliola), volto a connettere i cinque sensi agli elementi primordiali che hanno permesso alla fabbrica di originarsi: rocce e minerali scavati nel ventre della montagna, da raggiungere percorrendo una galleria di 200 metri, rimando a un ecosistema antichissimo verso cui mostrare riconoscenza. La peregrinazione multisensoriale introdurrà in maniera propedeutica al secondo viaggio musicale della serata: alle 21.45, nell’affascinante anfiteatro ricavato all’interno della dismessa cava Bagnadore, il direttore artistico de LeXGiornate Daniele Alberti condurrà da solista uno spettacolo in cui note e parole concorreranno a liberare le energie racchiuse nelle gesta dei protagonisti dell’esperienza aziendale: imprenditori ora visionari ora pragmatici, operai affezionati al proprio lavoro e uniti da un forte senso di appartenenza. Sabato 13 il viaggio multisensoriale preparerà invece la scena all’attesissima esibizione in cava di Ezio Bosso, pianista, compositore e direttore d’orchestra, il quale si accompagnerà alla Europe Philarmonic Orchestra per regalare un perfetto esempio di fusione tra arte sublime e vita concreta. L’ingresso ad entrambi gli spettacoli è libero fino a esaurimento: oltre a quelli riservati al personale, Dolomite Franchi offre un numero limitato di posti, circa un centinaio, che dovranno essere obbligatoriamente prenotati entro martedì scrivendo a info@associazionesoldano.it. A corollario delle due eccezionali serate, a villa Vismara si terrà la presentazione in forma privata del libro «Dolomite Franchi, 100 anni: una fabbrica, un paese», scritto dal giornalista Camillo Facchini e impreziosito dagli scatti della famiglia Pedrali di Marone: del contemporaneo Roberto e di nonno Lorenzo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Davide Vitacca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok