07 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

31.07.2019

Cinema, un premio per ricordare Ermanno Olmi

Ermanno Olmi: un premio per onorare la memoria del regista
Ermanno Olmi: un premio per onorare la memoria del regista

Un premio dedicato alla memoria di un maestro del cinema italiano. Un autore singolare e unico, cresciuto seguendo un percorso cinematografico. Dagli inizi come documentarista della Edison-Volta, al debutto sulla lunga distanza con «Il posto», era il 1961, dopo la prova generale di tre anni prima con «Il tempo si è fermato», girato in Valcamonica, in Adamello, sotto la Vedretta del Venerocolo. A istituire il premio Ermanno Olmi è il Comune di Bergamo, con il supporto organizzativo della Federazione Italiana Cineforum e la collaborazione del Bergamo Film Meeting. L’idea nasce dall’intento di promuovere e valorizzare i cortometraggi di giovani registi. Il bando si rivolge infatti ad autori italiani e stranieri che non abbiano superato i 30 anni di età e prevede tre riconoscimenti in denaro (da 1.200 euro, 500 euro e 300 euro). Il termine massimo per inviare i propri elaborati - la durata di ciascun cortometraggio non deve superare i 15 minuti - è fissato per il 30 ottobre. Possono partecipare cortometraggi di finzione o di animazione ma anche documentari. Ogni autore può partecipare con una sola opera. La giuria chiamata a sceglier ei vincitori sarà così composta: due membri indicati dal Comune di Bergamo, un membro indicato dai famigliari di Ermanno Olmi, un membro indicato dalla Federazione Italiana Cineforum e un membro indicato dal Bergamo Film Meeting. LA PROCLAMAZIONE dei vincitori è prevista per l’11 dicembre, con una cerimonia che si svolgerà negli spazi dell’Auditorium di Piazza della Libertà, a Bergamo. Durante la serata finale saranno ovviamente proiettate le tre opere vincitrici dei premi e un film di Ermanno Olmi. «Bergamo vuole rendere omaggio al grande regista, che abbiamo amato per la sua capacità di raccontare, con una vena intimista e poetica, le cose semplici della vita», commenta Nadia Ghisalberti, assessore alla cultura del Comune di Bergamo. Per informazioni www.premioolmi.it oppure la pagina Facebook dedicata. Oppure ancora l’indirizzo mail info@premioolmi.it o il numero 348 1022828. •

E.ZUP.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok