30 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

29.02.2020

Dente: «Questo album è un nuovo inizio»

Il cantautore Dente
Il cantautore Dente

MILANO Torna a tre anni di distanza dall’ultimo album pubblicato e lo fa con una veste musicale diversa. Esce infatti oggi il nuovo lavoro discografico firmato da Dente, al secolo Giuseppe Peveri da Fidenza (Parma), che con il titolo di «Dente» ha deciso di prendere una nuova strada e lasciarsi alle spalle le “canzoni da cameretta“. «Questo per me è un album importante - ha spiegato Dente - che viene dagli ultimi miei tre anni di vita. In realtà nasce anche dal disco precedente, che era molto particolare e se vogliamo azzardato. Già quando lo stavo registrando pensavo che il lavoro successivo sarebbe stato molto diverso». «L’idea era quella di realizzare un album in pochi mesi ma poi ho capito che non sarebbe bastata solo l’apparenza, ma dovevo trovare le canzoni giuste e un produttore adatto. Ho cercato di non avere fretta ma è stato faticoso, perchè in realtà ne avevo». In qualche modo figlio di «Canzoni per metà», il nuovo album è stato prodotto da Federico Laini e Matteo Cantaluppi ed è il settimo firmato da Dente. «Sentivo il bisogno di fare entrare nuove persone e nuove idee in quello che faccio. Proprio perchè questo disco è diverso sotto vari aspetti, dai più tangibili ai meno ovvi, ho voluto che ci fosse un forte senso di identità, a partire dal nome del disco e dalla faccia in copertina, come se fosse un nuovo capitolo, differente ma molto riconoscibile, paradossalmente anche più di prima». La scaletta è composta da dieci canzoni, da «Anche se non voglio» fino a «Non cambio mai». «Credo di essere cambiato come persona - ha raccontato il cantautore - e non potevo rimanere uguale nella musica. Sono cambiato io e in questi anni è cambiato anche il mondo che ci sta attorno. Penso che come oggi non si possa fare politica come la si faceva negli anni Settanta, così non si può fare musica. Io l’ho fatto ma non mi piaceva più. Forse volevo stare più dentro il mio tempo». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok