29 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

20.02.2020

E adesso i Tame Impala ammiccano alla pista

Al debutto nel 2010, decollati nel 2012 con il cult album «Lonerism», consacrati a livello planetario nel 2015 dal best seller «Currents»: nei cinque anni trascorsi dalla pubblicazione di quel fortunato terzo album, gli australiani Tame Impala di Kevin Parker sono diventati uno dei più importanti nomi dell'aristocrazia indie-rock mondiale, con collaborazioni top da Lady Gaga a Kanye West e tour come headliner che dalle piccole arene son passati ai sold out negli stadi e nel circuito dei principali festival. Ma oltre al pubblico è cambiata anche la musica: inizialmente orientata ad una neo-psichedelia di stampo indie, oggi trasmutata in un sound che strizza l'occhio al dancefloor. Elettronica intrisa di atmosfere oniriche, edonismo notturno vagamente stile Madchester dei bei tempi andati, un po' alla Screamadelica, memorie disco: e su tutto la voce sognante di Parker, perfetta per raccontare lo sgomento sfuggente di questi tempi in un set di melodie pop dall'appeal sottile ed ipnotico. (Interscope)

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok