05 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

18.11.2019

I violoncelli che sanno dare spettacolo

La formazione che si è esibita al Salone delle Scenografie
La formazione che si è esibita al Salone delle Scenografie

Quando un concerto diventa spettacolo: è il caso dei violoncelli che hanno animato ieri mattina l’appuntamento con l’Ensemble del Teatro Grande al Salone delle Scenografie. Un pubblico numerosissimo è intervenuto, certo incuriosito anche dallo specialissimo organico strumentale, con i suoi otto violoncelli guidati da Alfredo Persichilli, che ha presentato brevemente il programma rivelando al pubblico particolari interessanti legati a una scelta così singolare. PER LA VERITÀ il concerto è iniziato non con otto ma con «solo» cinque violoncelli per l’arrangiamento per soli archi di Gwyn Seymour della Suite in Stile Antico op. 40 di Edvard Grieg: un esordio brillante, con le parti tematiche di spicco distribuite fra i cinque strumentisti che suonavano sorridendo, divertendosi in questo gioco, dall’Allegro vivace del Preludio all’Allegretto della Gavotte fino al vivacissimo Rigaudon finale con i suoi due temi; un momento emozionante l’Andante Religioso del quarto tempo, l’Air, con i suoi richiami alle atmosfere bachiane. Poi ecco entrare tutti e otto i violoncelli per un brano scritto per coro, l’Agnus Dei di Krysztof Penderecki, un pezzo che il compositore polacco aveva dedicato alla memoria dell’amico cardinale Stefan Wyszynski, mentre la sua versione per otto violoncelli è dedicata a Mstislav Rostropovich: un brano di grandissima intensità, che si stempera nella dolcezza dell’invocazione. Il clou doveva però ancora arrivare, con la Bachianas brasileiras n. 1 del brasiliano Heitor Villa-Lobos, l’unico brano del programma scritto originariamente per otto violoncelli. Di Villa-Lobos è noto l’amore per il folklore del suo popolo e questo brano non fa eccezione, coniugando l’omaggio alle forme musicali popolari brasiliane e alla loro vivacità con una scrittura rivolta all’Europa. Il bis? Un’incantevole versione della Sarabanda bachiana dalla Suite n. 6 BWV 1012... per violoncello, naturalmente. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.FERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok