12 novembre 2019

Spettacoli

Chiudi

17.06.2019

Il fantasma e la torre Il musical di Webber appare a Palazzolo

Morgan ha espresso profondo interesse per il progetto di «The Phantom of the Tower»Il cortile, la doppia scala, il castello e la torre faranno da scenografia
Morgan ha espresso profondo interesse per il progetto di «The Phantom of the Tower»Il cortile, la doppia scala, il castello e la torre faranno da scenografia

La mini arena di palazzo Zamara nel cuore di Palazzolo, dopo il tutto esaurito per «La traviata», domenica 30 giugno alle 21 sarà palcoscenico del musical «The Phantom of the Tower», prodotto dal Cfm «Riccardo Mosca» - una delle realtà della Casa della Musica - con il patrocinio del Comune di Palazzolo. Il padrino dello spettacolo sarà Morgan, che ha molto apprezzato l’idea di una produzione nata da chi ama la musica e la pratica tutti i giorni. Il cantautore, scrittore ed ex giudice di «The Voice of Italy» introdurrà lo spettacolo. Sul palco l’intrigo sarà messo in scena da Walter Tiraboschi, Jacopo Sarno, Antonietta Lutero, Luca Bassi, Veronica Albani, Adele Draisci, Anna Paolantoni, Fiorenzo Savoldi, Luca Miotto, accompagnati dall’orchestra di fiati del Cfm diretta da Dennis Salvini che ha adattato la partitura de «Il Fantasma dell’Opera» di Andrew Lloyd Webber («Jesus Christ Superstar»). Il musical con la regia di Alex Voltolini vede le coreografie affidate al corpo di ballo con Gaia Ragnoli, Francesca Piazza, Letizia Albrici, Giulia Ghedi, Simona Rivetti. Presentata in sala Giunta da Gianpietro Gatta, presidente Cdm, e dal regista Voltolini, questa prima produzione da «esportazione» nata dall’investimento sulla struttura palazzolese, sede di auditorium e accademia. «Il musical riprende storia, radici, ricordi del nostro territorio grazie a una rappresentazione che colloca la vicenda negli ambienti della città che sono stati essenziali per la sua vita e il suo sviluppo - ha detto Gatta -. Lo spettacolo dal vivo sarà a ingresso gratuito. La musica sarà il filo conduttore del racconto di rivalità, avventure e amori che ci riporta ai primi dell’800 e nel cuore di una storia immaginata con il linguaggio immediato del musical». Nella scenografia realizzata dagli studenti dell’Iis Falcone partendo dal romanzo del 1912 di Leroux, cui si ispirò Webber, si inserirà la doppia scala che collega il cortile al grande pianerottolo dominato da castello e torre e completa il legame con la città. «Un lavoro inedito, in un ambiente significativo per la storia della città: partiamo dal “fantasma“ per proporre una lettura diversa e capire le paure di certi periodi storici». •

Giancarlo Chiari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok