18 gennaio 2020

Spettacoli

Chiudi

05.12.2019

Impressionismo: la grande storia ritorna con Goldin

«La grande storia dell’Impressionismo» diventa uno show questa sera al Brixia ForumMarco Goldin: storico dell’arte
«La grande storia dell’Impressionismo» diventa uno show questa sera al Brixia ForumMarco Goldin: storico dell’arte

A volte ritornano. E nonostante siano passati dieci anni dall’epilogo della stagione delle «grandi mostre», quello di Marco Goldin a Brescia è sempre uno di quei ritorni che - seppur fugaci - non possono scivolare via silenti e in penombra. Curatore, storico dell’arte, considerato uno dei massimi esperti di Impressionismo in Italia, Goldin stasera salirà sul palco del Dis_Play Brixia Forum per presentare quello che lui stesso ha definito «un flusso di parole, musica e immagini…un racconto autonomo, appassionato e appassionante, pensato in modo specifico per il palcoscenico e dunque svincolato dal riferimento a una mostra». «La grande storia dell'Impressionismo: l’incanto della pittura da Monet a Van Gogh», organizzata da Cipiesse, produzione firmata International Music and Arts e Linea d’Ombra, è un viaggio che indugerà su fatti, personaggi, quadri, luoghi, aneddoti, memorie e si articolerà in cinque scene, partendo dalla foresta di Fontainebleau, dove i giovani impressionisti come Monet e Renoir si incontravano a metà degli anni Sessanta, per dipingere cieli mai visti così prima, assieme a una devozione tutta nuova verso la natura. L’amore nei confronti del paesaggio sarà anche quello del decennio successivo, quando prenderanno il via, da quella memorabile del 1874, le esposizioni impressioniste, aprendo la strada ai vari Cézanne, Degas, al primo Gauguin e alle pittrici Berthe Morisot e Mary Cassatt; la meraviglia del fiume, i disgeli lungo la Senna, le alte scogliere e il mare di Normandia, costituiranno poi lo sfondo della terza scena, nella quale Goldin racconterà la fine della pittura en plein air; per approdare alle due conclusive, che, quasi come un unico canto, saranno invece focalizzate su Vincent van Gogh e Paul Gauguin, coloro che hanno portato alle estreme conseguenze, modificandolo, l’Impressionismo: del primo, fra campi di grano e cieli stellati, lo spettacolo punterà sui poco più che due anni tra Arles e Saint-Rémy e le settimane del congedo dalla vita a Auvers-sur-Oise, mentre Gauguin comparirà dal viaggio in Martinica del 1887 ai soggiorni in Bretagna, dai due mesi vissuti ad Arles con Van Gogh fino al momento di salpare dal porto di Marsiglia per Tahiti... Goldin sarà contrappuntato al pianoforte di Remo Anzovino e dalle evocative video-scenografie di Fabio Massimo Iaquone e Luca Attilii, fra foto d’epoca, quadri e incursioni nel contemporaneo con filmati girati appositamente in Francia nei luoghi dei pittori. Appuntamento alle 21: i biglietti si possono acquistare su Vivaticket, Ticketone o stasera alle casse del Brixia Forum a 30 (primo settore numerato) e 20 euro (settore non numerato). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok