09 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

22.11.2019

La musa «Clara» riceve l’omaggio nell’aula magna

Duecento anni fa nasceva a Lipsia Clara Wieck, che sarebbe poi diventata la moglie di Robert Schumann: grande pianista, senza dubbio ispiratrice del marito e ammiratissima artista, grande amica di Johannes Brahms, la sua figura viene ricordata stasera alle 21 nell’Aula Magna del Polo Culturale Diocesano in via Bollani 20 a Brescia. «Clara», concerto teatrale, vedrà in scena per la parte musicale il soprano Valentina Di Blasio con l’accompagnamento pianistico di Alberto Ranucci, mentre un testo riguardante l’artista e il mondo musicale e letterario dell’epoca – scritto da Alice Mazzotti - è affidato alla narrazione di Daniele Squassina. IL PROGRAMMA della serata inizierà con un brano estremamente significativo non solo dal punto di vista musicale ma anche del dramma che caratterizzò la vita di Robert Schumann: si tratta di quel «Geisterthema», quel «Tema dei fantasmi» che il compositore scrisse in seguito – così raccontò alla moglie Clara – a una visita notturna di due compositori da lui molto amati, Schubert e Mendelssohn. Nacque così questo tema accompagnato da quattro variazioni: cinque giorni dopo Schumann cadeva definitivamente in preda a quella follia che avrebbe accompagnato la sua sfortunata esistenza fino alla fine. Seguiranno alcuni brani della stessa Clara Wieck Schumann che era appunto anche ottima compositrice, oltre che eccellente concertista al pianoforte: in programma questa sera l’Impromptu in mi maggiore e i Quatre Piéces fugitives op. 15 che Clara dedicò a Marie Wieck, figlia del padre Friedrich e della figlia da lui avuta in seconde nozze con Clementine Fechner; quindi quattro dei Sechs Lieder op. 13, «Ich stand in dunkel Träumen», «Sei liebte sich Beide», «Liebeszauber» e «Die stille Lotosblume» interpretati da Valentina Di Blasio. Conclusione della serata con brani dell’«amico di famiglia» Johannes Brahms che chiese sempre a Clara un parere su ogni lavoro da lui composto, specialmente in campo pianistico: in programma il Lied «Lerchengesang» op. 70 n. 2 e il Lied «Herbstgefühl» op. 48 n. 7 per concludere con gli Intermezzi op. 118 n. 1 e n. 2. Ricordiamo che il concerto teatrale «Clara» è a ingresso gratuito. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luigi Fertonani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok