26 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

24.01.2020

Le «Pietre» di Benvegnù «Canto per chi si indigna»

Il 2020 di Paolo Benvegnù comincia.... tirando «Pietre». Questo il titolo del nuovo singolo del cantautore milanese, fondatore dei gardesani Scisma, oggi fuori su tutte le piattaforme con il primo estratto da un nuovo album «Dell'odio e dell'innocenza», previsto per marzo su Black Candy Records. «Pietre è per chi si indigna, per chi ancora non si stupisce, per chi ancora non si conosce - afferma l'artista -. È un'ode all'attesa, all'invenzione del niente, nella quale a volte c'è il tutto, come anche nell'odio e nell'innocenza. Per raccontare in profondità il reale, bisogna sapere immaginare dal vuoto». Grande l'attesa fra i fan del nuovo lavoro, che sarà anche promosso con un tour in partenza il 5 marzo da Palermo, atteso in seguito in tutta Italia: anche a Brescia, dove sono già in prevendita i biglietti per il concerto del 24 aprile previsto in Latteria Molloy. «FINALMENTE posso tornare a riabbracciarvi – ha scritto Paolo su Facebook -. Il 2020 per me sarà sicuramente un anno molto importante, sto vivendo giorni di forte creatività e la musica resta sempre ciò che più di ogni altra cosa mi emoziona». Nell'attesa, novità arrivano anche da un altro progetto cui Benvegnù ha dedicato grandi energie per buona parte del 2019. «Da qualche giorno è in libreria “I racconti delle nebbie”, libro+cd che raccoglie il progetto di musica e narrazione nato insieme a Nicholas Ciuferri Il libro è la prima uscita della collana People Records, serie editoriale di People in collaborazione con Black Candy Records che dirigerò in prima persona e parte proprio dalla ristampa dell'audio libro. Un progetto cui tengo molto e che ora coinvolge anche Riccardo Tesio dei Marlene Kuntz oltre a Nicola Cappelletti». Un viaggio tra musica e narrazione, diventato disco nel marzo scorso. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok