20 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

22.05.2019

Nasce «In Musica Jubilum» con un quartetto di concerti

Il giapponese Hisaichi ShimuraChimini sabato sarà impegnato nelle Variazioni Goldberg BWV 988
Il giapponese Hisaichi ShimuraChimini sabato sarà impegnato nelle Variazioni Goldberg BWV 988

Palazzo Loggia ha tenuto ieri mattina a battesimo una nuova associazione musicale in città: si chiama «In Musica Jubilum» ed è stata presentata dal suo presidente Ferruccio Archetti, dal segretario Michele Gatti e dall’organizzatore Giorgio Adriano, e per la parte musicale dal maestro bresciano Gerardo Chimini. Un’iniziativa, come ha spiegato Laura Castelletti, nata in un contesto particolare, quello dei Padri Piamartini che a Brescia è conosciuto soprattutto per l’Istituto Artigianelli. L’ASSOCIAZIONE è in via Enrico Ferri a Brescia, dove ha sede l’Istituto Padri Piamarta di Brescia e dove è presente il Santuario di Santa Maria Bambina nel quale avranno luogo i concerti in programma – con ingresso dal civico 7 di via Ferri o dal 3 di via Monsignor Fossati – Santuario dov’è presente un pregevole organo «Tamburini - Inzoli» che, come vedremo, ha una notevole importanza nella proposta musicale. L’inizio di quest’ultima è imminente: il primo concerto si terrà infatti sabato alle 20.45 con le celebri Variazioni «Goldberg» BWV 988 di Johann Sebastian Bach che però non verranno proposte come di consueto al clavicembalo o al pianoforte, ma all’organo, grazie a un’operazione elaborata da Gerardo Chimini che intende, attraverso l’uso dei vari registri, dare ulteriore risalto alla geniale tecnica contrappuntistica bachiana. La serata avrà una prolusione di Padre Giuseppe Barzaghi, teologo e filosofo. Sarà invece pomeridiano, alle 17.30, il concerto in programma venerdì 31 maggio che prevede due formazioni di voci bianche: canteranno insieme, con la direzione di Cristina Klein e l’accompagnamento pianistico di Gianpietro Bertella, i Piccoli cantori della Scuola Santa Maria Bambina e quelli della Corale Santa Cecilia di Maderno. Giovedì 6 giugno alle 21 il Santuario ospiterà un concerto cameristico di violino e pianoforte col giapponese Hisaichi Shimura, tra i violinisti più virtuosi del suo Paese, che dividerà la scena con Chimini al pianoforte. Originale anche il concerto che concluderà questa prima serie di concerti dell’associazione «In Musica Jubilum»: il Quartetto d’archi che suonerà domenica 16 giugno alle 20.45 in Santa Maria Bambina è formato da quattro musiciste che, sotto il titolo «For strings quartet» proporrà capolavori di Franz Joseph Haydn e di Ludwig van Beethoven: suoneranno Laura Cuscito e Rossella Borsoni ai violini primo e secondo, Elena Laffranchi alla viola e Marzia Saottini al violoncello. Gli organizzatori in questo modo sottolineano la volontà di mettere in luce i numerosi talenti musicali bresciani che ancora non riescono a farsi ascoltare «in patria» come invece meriterebbero.Tutti concerti a ingresso libero. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luigi Fertonani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok