24 aprile 2019

Spettacoli

Chiudi

09.03.2019

Paul Taylor, l’eleganza innata che sa essere indimenticabile

Intriganti, gioiose, le coreografie di Paul Taylor sanno affascinare
Intriganti, gioiose, le coreografie di Paul Taylor sanno affascinare

C’è un tratto distintivo inconfondibile nelle coreografie di Paul Taylor, ed è quello dell’eleganza: profonda l’impressione destata l’altra sera dallo spettacolo al Teatro Grande, con tre lavori che hanno esplorato tre momenti fondamentali nella carriera di questo straordinario coreografo americano. Scomparso lo scorso anno, ha lasciato una traccia profonda nella danza moderna. «Esplanade», il lavoro del 1975 che ha aperto la serata, si muove in un’atmosfera sorridente, sulla musica del Concerto in mi maggiore per violino e orchestra Bwv 1942 di Johann Sebastian Bach. I gruppi di danzatori si intersecano in sincronia in un gioco gentile di corteggiamento. Un mondo in cui dal gruppo si può staccare una danzatrice per costituire un nuovo punto d’interesse per il racconto. Un tratto sorridente ritrovato anche in «Auréole», con candidi costumi e musiche settecentesche di Händel, brani dai Concerti Grossi op. 6 e op. 3 e dall’Oratorio Jephtha. Una scelta felice, quella delle musiche, con la loro ritmata eleganza che ha fatto da sostegno agli splendidi movimenti dei personaggi in scena. Non a caso un talento come quello di Rudolf Nureyev trovò proprio in questo lavoro l’occasione per una delle sue straordinarie interpretazioni. Un meccanismo perfetto che funziona per atmosfere anche molto diverse, drammatiche come nell’ultimo lavoro presentato l’altra sera, quel «Promethean Fire» basato su una versione orchestrale della Toccata e Fuga in re minore BWV 565 ancora di Bach, ma orchestrata da Leopold Stokowski: danzatori in neri costumi che compongono, scompongono e di nuovo riformano geometrie in un gioco sempre nuovo. La conquista, eroica, dell’uomo che non si arrende al suo destino. Terribile e bellissimo. Indimenticabile. •

LFERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok