18 aprile 2019

Spettacoli

Chiudi

12.03.2019

San Valentino, Grande felicità

L’Orchestra Filarmonica Italiana al Teatro Grande di Brescia
L’Orchestra Filarmonica Italiana al Teatro Grande di Brescia

Quattro voci per un pomeriggio in musica particolare, quello del Concerto di San Valentino al Teatro Grande, affollato di pubblico: con l’Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Giovanni Andreoli, e il Coro dell’Opera di Parma guidato da Massimo Fiocchi Malaspina, per un programma ampiamente dedicato a Giuseppe Verdi. Il basso Paolo Battaglia, indisposto, è stato sostituito a tempo di record da Abramo Rosalen che ha dato al pubblico alcune prove generose e molto applaudite come la celebre Calunnia dal Barbiere di Siviglia. Molto apprezzati anche gli altri tre solisti, come «Pace mio Dio» con Marta Mari dalla Forza del Destino, l’aria dalla Tosca «E lucevan le stelle» col tenore Paolo Antognetti e Alberto Gazale col vibrante «Cortigiani vil razza dannata» da Rigoletto. Belli anche i duetti, con l’eroico «Suoni la tromba e intrepido» dai Puritani di Bellini e il finale del primo atto di Bohème, ma di grande impatto anche le scene corali, da «Gli arredi festivi» e «Va’ pensiero» dal Nabucco alla scena della vestizione della Forza del Destino con «La Vergine degli angeli»; e uno spettacolare bis finale con la celebre scena del trionfo dal secondo atto di Aida, con le caratteristiche e scenografiche trombe dritte che si sono contrapposte stereofonicamente nei palchi di proscenio. In scala anche l’attrice Marisa Laurito, per un concerto con finalità benefiche: il suo ricavato com’è noto va agli Amici dell’Istituto del Radio «Olindo Alberti» presieduti da Claudia Chincarini Marenda, visibilmente emozionata nel ricordare il grande basso Bonaldo Giaiotti, scomparso lo scorso anno, e felice per come l’associazione sia riuscita nel corso dei decenni a donare attrezzature preziose nella cura del cancro. •

L.FERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok