28 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

14.02.2020

Voxnova, Irene Fargo torna a cantare a Chiari

Irene Fargo: da tre anni fa musica dal vivo con il Gruppo Voxnova
Irene Fargo: da tre anni fa musica dal vivo con il Gruppo Voxnova

Feste patronali con l'artista di casa per la città di Chiari. Domani, alle 17.30, Irene Fargo tornerà a cantare nella città delle Quadre, grazie a un'iniziativa promossa dal Comune con il gruppo Voxnova, lo stesso in cui Fargo milita a date alterne dal 2017. L'appuntamento è al Museo della città dove l'artista si esibirà proprio con i Voxnova a cui Irene si è unita per arricchire la propria formazione e a sua volta arricchire il repertorio del gruppo. UN GRUPPO che fu fondato nel 1993 a Padernello e che ha finito per trovare casa a Chiari, nell'ex oratorio Rota, dove tutt'ora opera. Voxnova è diretto da Bruno Provezza ed è presieduto da Manuela Carra. Classe 1962, Irene è una clarense doc, pur essendo nata a Palazzolo sull'Oglio nel 1962. La sua formazione e gran parte della sua gioventù avvengono interamente a Chiari: a soli 11 anni entra a far parte del Coro Polifonico Città di Chiari, ricoprendo parti da solista in opere di Monteverdi, Mozart, Schubert, Vivaldi e Pergolesi. Il gruppo dei Voxnova rappresenta la sua nuova vita e la sua palestra costante dopo essere diventata una cantante professionista nella musica leggera, con due passaggi a Sanremo con altrettanti secondi posti tra le «Nuove proposte». Manuela Carra è presidente del gruppo Voxnova: «Irene è la nostra testa di ariete. Con noi ha scelto di lavorare anche su brani non tipicamente suoi, donandoci prestigio e la sua magnifica voce solista da contralto. È anche grazie a lei che il nostro gruppo, fondato nel 1993, è riuscito a fasi conoscere anche dopo anni di inattività. Voxnova invece oggi può contare 31 componenti». Irene sarà chiamata a cantare su un repertorio decisamente insolito per lei. «Il nostro progetto – spiega Carra – attinge alla tradizione del Nord America, con brani soul e jazz di cui Irene si è innamorata. E se n'è fatta interprete. Con noi – conclude Carra – non canta mai il suo repertorio: ci ha scelto come occasione di arricchimento personale e ovviamente non può esserci sempre, visti i suoi numerosi impegni personali». Per i clarensi un'occasione da non perdere. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok