18 novembre 2019

Spettacoli

Chiudi

16.10.2019

«Women in jazz» al Der Mast per abbattere i muri in musica

Carla Marciano: con il suo quartetto in arrivo giovedì 21 novembreRosa Brunello e i Los Fermentos sono attesi domani al Der Mast
Carla Marciano: con il suo quartetto in arrivo giovedì 21 novembreRosa Brunello e i Los Fermentos sono attesi domani al Der Mast

Musica contro la discriminazione di genere, ritmi e poliritmi come strumento di espressione libera e incondizionata attraverso cui sfondare le barriere e annullare le distanze. «Essere donna in un ambiente che fino a un decennio fa era prevalentemente maschile, con le dovute eccezioni, rappresenta sicuramente una sfida continua sia dal punto di vista professionale, creativo e organizzativo…Dedicato al mondo jazz femminile, “Women in jazz” vuole abbattere i muri della discriminazione con cui le donne di tutto il mondo continuano a dover fare i conti». Focalizzati intenti e presupposti, il progetto ideato dall’associazione Jazzontheroad di Francesco Schettino ha preso forma passo dopo passo, grazie anche alla collaborazione con Teatro Der Mast e Circuito Claps, e la prima scossa è ormai imminente: proprio sullo sfondo dello spazio polifunzionale di via Carducci, la rassegna entrerà infatti nel vivo domani sera dando l’input a un viaggio che si articolerà in tre tappe e vedrà protagonisti altrettanti progetti «di giovani ma già conosciute e qualificate musiciste del panorama jazzistico nazionale, con la volontà di mettere in luce le grandi doti creative, interpretative e compositive delle tre band leader». Cominciando dalla bassista Rosa Brunello, che contrappuntata dai Los Fermentos - Michele Polga (sax tenore), Frank Martino (chitarra, live electronics, drum machine) e Luca Colussi (batteria) – presenterà il suo nuovo album intitolato «Shuffle Mode». Energia, identità e una maniacale attenzione al suono, sia acustico che elettronico, sono i punti di forza di Brunello & co.: insieme danno vita a una musica lucida, contemporanea e ricca di colpi di scena, fra dub, rock e free jazz. Virata verso «Psychosis. Homage to Bernard Herrmann» nella serata del 21 novembre con il quartetto di Carla Marciano, mentre Katia Schiavone chiuderà la rassegna il 19 dicembre con un tributo a Jim Hall. C’È DI PIÙ: ogni live sarà impreziosito dalla mostra fotografica/tematica realizzata da Roberto Cifarelli e Fabio Rizzini, allestita nella galleria del Der Mast, e preceduto (alle 20.30) dall’intervento di una donna «che grazie alla sua professionalità ha saputo mettersi in evidenza nel proprio ambito lavorativo, culturale, sociale»: ospite domani, nell’ambito del tema «donna e lavoro», sarà Renata Pelati, imprenditrice e copresidente di EWMD Italia; il 21 novembre Laura Castelletti, vice sindaco di Brescia, racconterà la sua esperienza di donna nella politica locale, per chiudere il 19 dicembre con Piera Stretti, presidente della Casa delle donne di Brescia che porterà la sua testimonianza operativa nel sociale, per il tema «donna e violenza». I TRE INTERVENTI saranno a loro volta aperti dalla poetessa bresciana Anna Bruna Gigliotti, che reciterà dal vivo una delle sue poesie. I concerti iniziano sempre alle 21; i biglietti costano 10 euro (5 euro il per tesserati Jazzontheroad 2019/2020) e si possono acquistare direttamente al Der Mast già dalle 20 (info e prenotazioni 3924890202, www.jazzontheroad.net). • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok