02 dicembre 2020

Spettacoli

Chiudi

20.09.2018 Tags: Teatro

Residenza Idra rilancia la sfida «II futuro è nella formazione»

Residenza Idra al MoCa: ieri l’incontro con la stampaWonderland Festival: l’anno scorso fra gli ospiti pure Marco Cacciola
Residenza Idra al MoCa: ieri l’incontro con la stampaWonderland Festival: l’anno scorso fra gli ospiti pure Marco Cacciola

Residenza Idra si lascia alle spalle un anno difficile, un anno di crisi dal quale si è usciti grazie alla tenacia dei soci che sono pronti a rilanciare la propria attività con un progetto che si svilupperà nel prossimo triennio. A qualcosa si è dovuto rinunciare. «In questa fase – dice il direttore artistico Davide D’Antonio – abbiamo scelto di abbandonare la produzione di nuovi spettacoli e di concentrare il nostro impegno sulla formazione artistica e attoriale e sulle residenze. La nostra è una struttura formata da solo 6 persone e la produzione, ma soprattutto la distribuzione di spettacoli nel mercato attuale, richiederebbe un impegno che andrebbe a scapito di tutto il resto. Riteniamo che a Brescia esistano altri enti che fanno produzione e la possono fare anche meglio di noi. Andare a sovrapporsi con loro non sarebbe positivo». RESIDENZA IDRA impiegherà dunque gran parte delle sue risorse nella formazione attraverso Idrafactory, la scuola di teatro e arti performative della Città di Brescia. L’offerta si è infatti ulteriormente ampliata ed ha raggiunto 21 corsi ai quali vanno aggiunti 2 corsi gratuiti che fanno parte del progetto «Young Challenge» e che riguardano fumetto-teatro-giornalismo e sound design-video, un Corso di alta formazione riservato ad attori professionisti che saranno seguiti da docenti di fama internazionale e un Corso professionalizzante di durata triennale che ha lo scopo di avviare alla professione teatrale i giovani performer. La presentazione dell’intero progetto e del corpo docente è in programma oggi, alle 19, con un aperitivo negli spazi di Residenza Idra al MoCa, preceduto da un momento performativo a cura di C&C Company che presenterà un estratto della sua nuova creazione «Best without Beauty». Continuano anche i molti laboratori nelle scuole di ogni grado, anche attraverso il progetto T.E.R.R.A. particolarmente rivolto agli adolescenti, e continua il progetto di inclusione sociale «Intimate Bridges», aperto sia ai giovani immigrati sia ai ragazzi italiani. Prosegue pure il progetto «Network drammaturgia nuova», che, conclusa la prima fase dedicata alle residenze dei giovani autori, si avvia alla seconda fase dedicata alla produzione del testo vincitore: «Salvatore Tuttaposto» di Gaetano Bruno. Residenza Idra proseguirà anche con la programmazione di spettacoli nei suoi tradizionali appuntamenti: dal 22 novembre al 2 dicembre tornerà Wonderland Festival con la proposta di alcuni nomi di punta del panorama nazionale e internazionale e di compagnie giovani di elevata qualità professionale. Nell’ambito del Festival confluirà anche il Premio delle Arti Lidia Anita Petroni con la presentazione degli studi selezionati dal bando a cui hanno partecipato un centinaio di compagnie. A breve prenderà il via anche il circuito teatrale Ci.t.t.à Dolci con l’adesione di 3 nuovi Comuni e un calendario di 25 spettacoli. Tornerà a primavera «Open up», il festival della città aperta alle differenze sessuali. •

Francesco De Leonardis
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok