19 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

11.02.2019

Sanremo il giorno dopo Einar e Renga impeccabili ma puniti dalle classifiche

Francesco Renga: 8 Festival di Sanremo per lui ETTORE FERRARIMahmood proclamato vincitore del 69° Festival di Sanremo
Francesco Renga: 8 Festival di Sanremo per lui ETTORE FERRARIMahmood proclamato vincitore del 69° Festival di Sanremo

Gian Paolo Laffranchi INVIATO A SAN REMO Le classifiche non li premiano: 15° e 23° nel Festival delle polemiche vinto da Mahmood, forte di un tormentone («Soldi») che ha colpito per quanto è accattivante fin dal primo ascolto (e no, le questioni politiche proprio non c’entrano). Eppure Francesco Renga ed Einar Ortiz tornano dalla riviera con la coscienza tranquilla, nella piena consapevolezza di aver dato il massimo. Nessuno avrebbe potuto pronosticare un piazzamento così lontano dal podio per Renga. Ma è stato il Festival delle sorprese e non a caso la conferenza post-finale, nella notte sanremese, ha visto il grande sconfitto Ultimo (che non è stato primo come da copione, ma secondo davanti a Il Volo) prendersela con i giornalisti. Che questa volta c’entrano davvero: è stata la sala stampa non solo a premiare Daniele Silvestri, ma anche a ribaltare l’esito del televoto in favore di Mahmood insieme alla giuria d’onore presieduta dal bresciano Mauro Pagani. ULTIMO ha sbroccato. E anche altri, come la grande delusa Loredana Berté (quarta, nonostante le ripetute standing ovation dell’Ariston) hanno disertato la tradizionale passerella di Domenica In, suscitando l’amarezza di Mara Venier. Einar Ortiz non ha perso l’occasione «di andare da zia Mara: un grande piacere per me» ha chiarito il cubano di Prevalle vincitore di Sanremo Giovani (al pari proprio di Mahmood, che poi è andato anche oltre). Einar è stato bersagliato dalla critica, raccogliendo giudizi non proprio lusinghieri per le sue «Parole nuove». Ma nessuno ha potuto dire nulla sulla sua performance. Impeccabile, da veterano. Niente male per un debuttante, ottimo viatico per chi ha usato il podio di «Amici» come trampolino di lancio e questa settimana pubblicherà il suo primo album. SPETTACOLARE, soprattutto nella serata di giovedì, è stata la prova vocale di Renga. Il vincitore di Sanremo 2005 (con «Angelo») si è ritrovato nell’occhio del ciclone per una dichiarazione nel DopoFestival prima della finale, quando ha analizzato la composizione di questa edizione (18 cantanti maschili e soltanto 6 femminili) con la constatazione tecnica e statistica che le belle voci di donne sono meno frequenti di quelle di uomini. «Mi sono espresso male e me ne scuso, ma non accetto strumentalizzazioni né accuse di sessismo», ha commentato il giorno dopo. E la sua storia, la sua carriera, non possono che dargli ragione. Ieri neanche l’ex Timoria ha calcato il palco di Domenica In. Ha preferito tornare a casa, a Brescia, e staccare la spina, mandando un saluto ai fan attraverso i suoi canali social ufficiali: «I giorni intensi e bellissimi di Sanremo 2019 da adesso sono alle spalle. Ringrazio tutti per il sostegno, per l’affetto e per le belle parole. Sono felice di essere tornato a farvi sentire la mia musica. Ed è solo l’inizio di un nuovo percorso e di un nuovo progetto che presto potrò condividere con voi». Se Einar pubblicherà «Parole nuove» il 15 febbraio, nel giorno delle celebrazioni dei santi patroni Faustino e Giovita, Renga è atteso da due concerti speciali: due eventi che si terranno nelle suggestive cornici dell’Arena di Verona, il 27 maggio, e del Teatro Antico di Taormina, il 13 giugno. Le anteprime del tour che nel prossimo inverno toccherà tutta Italia, con molte altre date sicuramente in programma. E in primavera è prevista l’uscita del nuovo disco di inediti. L’ottavo solista. •

Gian Paolo Laffranchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok