21 ottobre 2020

Spettacoli

Chiudi

18.07.2020 Tags: Musica

Silvestri oltre il Covid: ritorna in piazza Loggia

Daniele Silvestri: 4 anni fa applaudito in piazza Loggia
Daniele Silvestri: 4 anni fa applaudito in piazza Loggia

L’estate bresciana non finirà senza musica: il 5 settembre in piazza Loggia suonerà Daniele Silvestri. Notizia del tutto inattesa, nell’anno pandemico che ha raso al suolo tutti i festival del mondo procrastinando ogni appuntamento live al 2021: eppure qualcosa si muove, grazie in particolar modo a quei pochi big (Dente, Nek, Brunori Sas, Gazzé….) che, nonostante le difficoltà spesso insormontabili dettate dall’emergenza, hanno semplicemente ripreso in mano le chitarrine, abbassato i cachet, e sono tornati a far quello che facevano agli inizi. A suonare ovunque ci sia un palco pronto ad ospitarli. SUCCEDERÀ quindi anche a Brescia per iniziativa del Cipiesse di Santo Bertocchi, che dopo aver annullato (ed in parte rimandato all’anno prossimo) i concerti del Summer Music Festival, non si è arreso e si è messo in cerca di nomi disposti a suonare anche nel quadro delle stringenti normative imposte dall’epidemia. Si è fatto avanti Silvestri, con full band per una platea in cui gli spettatori saranno ospitati in posti a sedere non numerati e distanziati (una sedia vuota dopo ogni posto). I biglietti vanno in prevendita lunedì a 35 euro. È un piccolo ma importante segnale di speranza per una delle città dove il Covid 19 ha colpito più duramente: un passo verso il ritorno ad una dimensione (non chiamiamola normalità) in cui riscoprire quant’è importante quel che fino a pochi mesi fa si dava quasi per scontato. Sul palco, un cantautore vero, che con questa scelta pare quasi riscoprire il senso di un lavoro che può essere missione: specie quando portare la musica in piazza significa riaccendere un briciolo di speranza nel cuore della gente. Silvestri non si è fermato, ha deciso di suonare anche nel post Covid. Pochi concerti, tutti però significativi: ieri sera il debutto al Castello Scaligero di Villafranca in provincia di Verona, l’1, 2 e 3 agosto all’auditorium Parco della Musica nella sua Roma, poi Grado, il festival Time in Jazz a Sassari, il Teatro Antico di Taormina. Infine, anche la cornice di piazza della Loggia, dove già ebbe modo di esibirsi con grande successo la sera del 23 luglio 2016. Ma questa volta, inutile dirlo, sarà tutta un’altra cosa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok