22 gennaio 2021

Spettacoli

Chiudi

03.12.2020 Tags: Musica

Simone e un canto di solidarietà

La direttrice Emanuela Pangrazio
La direttrice Emanuela Pangrazio

Un regalo intelligente e diverso per un Natale diverso e, si spera, intelligente: è l’opportunità offerta dal Cd realizzato dal Coro Clandestino con il Coro dei Bambini di San Faustino e dedicato al progetto Simone per Emergency. Un Cd speciale per un progetto speciale quale quello che porta il nome di Simone Palini, giovane studente del liceo Calini che, citando la canzone scritta da Claudio Loda, nel 2008 ha imparato a volare ed è andato in Afghanistan perché troppo stretta gli stava Brescia. In sella alla sua bici, una maledetta sera d’estate, Simone è volato sull’asfalto e da lì il suo corpo non si è più rialzato, ma i suoi ideali, quelli sì, hanno subito ripreso il volo grazie ai suoi genitori che decisero di reagire al dolore trasformando la perdita in speranza: adottarono il posto di primo soccorso (Fap) che Emergency aveva aperto dal 2002 a Dara, in Afghanistan, crearono un gruppo bresciano di sostegno e da allora hanno versato contributi raccolti grazie a iniziative e alla generosità degli amici di Simone. Il Cd è l’ultima di queste, e la sua genesi racchiude anche il dolore collettivo vissuto in questo 2020: si era in pieno lockdown di primavera, il Coro Clandestino non poteva trovarsi per le prove, e allora la maestra, Emanuela Pangrazio, decise di continuare su Meet. «Per noi coro, adulti e bambini, cantare a distanza è stato puro dolore ma anche divertimento, situazioni irreali e surreali, grinta e tenerezza», scrive Pangrazio nel libretto del Cd; lei che ha raccolto gli audio registrati singolarmente dai cellulari, li ha mixati e, dopo mesi di lavoro, ha prodotto il disco. Da regalare a «Mirne, una di noi, la mamma di Simone». E Mirne Lusardi, come ha sempre fatto, ha deciso di aiutare attraverso il Cd le persone che a Dara hanno bisogno di cure: nel 2019 al posto di primo soccorso sono state effettuate 558 visite, 8026 ambulatoriali; il 46% dei pazienti erano pediatrici, il 42 donne. Con una donazione minima di 5 euro è possibile acquistare il disco. Il denaro contribuirà, scrive Mirne, «a raccogliere anche quest'anno quei 10mila euro che permetteranno al nostro posto di primo soccorso e centro sanitario di far fronte ai costi di funzionamento». Prenotazioni con messaggio al 328 8793828 oppure al 335 315021. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

IR.PA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok