24 ottobre 2020

Spettacoli

Chiudi

05.03.2020 Tags: Teatro

Speranza «Generazione XX»

«Generazione XX» in arrivo al teatro Mina Mezzadri FOTO PINO LA PERA
«Generazione XX» in arrivo al teatro Mina Mezzadri FOTO PINO LA PERA

Se si potrà ripartire, al Centro Teatrale Bresciano si ripartirà così. È «Generazione XX» il prossimo titolo in calendario nella stagione 2019-2020. Il 10 e l’11 marzo alle 20.30 al Teatro Mina Mezzadri di Brescia, andrà in scena, salvo contrordini dovuti all’emergenza Coronavirus, lo spettacolo di Anton Giulio Calenda diretto da Alessandro Di Murro. Si tratta di una rappresentazione dai contenuti fortemente attuali: Generazione XX, per la regìa di Alessandro Di Murro, produzione di Fattore K da un testo di Anton Giulio Calenda, sarà in scena con un cast di 8 giovani attori: Giorgia Battistoni, Stefano Bramini, Jacopo Cinque, Alessio Esposito, Federico Le Pera, Laura Pannia, Lida Ricci e Bruna Sdao. «GENERAZIONE XX», inserito in «Oltre l’abbonamento», è parte di «A riveder le stelle», stagione realizzata con Gruppo A2A di Brescia, Fondazione Asm e Fondazione della Comunità Bresciana Onlus. Lo spettacolo indaga «le dinamiche di produzione di immagini e stereotipi comportamentali che plasmano l’esistenza delle nuove generazioni». Sotto i riflettori, la storia d’amore di Linda e Giacomo, fidanzati e freschi genitori che esorcizzano il no-future con lavori precari. Commettendo in circostanze bizzarre un omicidio, Linda ammazza un uomo per salvarne altri e in questo modo diventa un personaggio, una stella nel mondo mediatico. Così si ritrova ad essere al centro di uno spietato meccanisco usa-e-getta. Il risultato è uno spettacolo politico, che vuole «esaltare il surreale del presente e invita a riflettere sulle derivazioni negative che lo pervadono». «Generazione XX» promette di sorprendere col suo spirito di grande attualità. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok