24 ottobre 2020

Spettacoli

Chiudi

14.03.2020 Tags: Teatro

Teatro Telaio, adeguarsi per resistere

Al via anche una campagna sui comportamenti responsabili
Al via anche una campagna sui comportamenti responsabili

La cultura è messa a dura prova, ma resisterà. Perché anche durante le guerre, i conflitti e le crisi più nere ha sempre dimostrato di essere un bene primario, indispensabile alla resistenza e alla rinascita di un Paese e di un popolo. Tra i settori maggiormente colpiti, quello del teatro sta soffrendo un blackout che preoccupa. Eppure le compagnie teatrali e le produzioni continuano il loro incessante e silenzioso lavoro, per preparare una ricca riapertura. Così è per il Teatro Telaio, che ai tempi del Coronavirus continua a lavorare senza sosta da remoto: l’intero staff organizzativo si è infatti trasferito a casa (ognuno la propria, rigorosamente) dove continua il proprio lavoro di ideazione, progettazione e programmazione. Perché il teatro continua a vivere. La vita quotidiana di una compagnia teatrale significa mantenersi quotidianamente in contatto attraverso briefing online, messaggi e chat di gruppo, grazie alla tecnologia che in questi casi aiuta. Lo staff artistico, in special modo quello impegnato con le scuole, sta mantenendo invece i rapporti con il proprio pubblico attraverso videomessaggi e mini-lezioni che invia alle maestre affinché possano essere recapitati a tutti i bambini. L’attività didattica rappresenta, infatti, una parte molto cospicua del lavoro del Teatro Telaio, che eroga annualmente più di mille ore di lezione, nelle scuole di ogni ordine e grado, coinvolgendo una dozzina di operatori. Vivere la crisi di questi giorni significa dunque reinventarsi. Una parola che il teatro conosce bene, e che è molto simile a quel termine, «improvvisazione», del quale il teatro da sempre si alimenta. Proprio come su un palcoscenico, ogni giorno bisogna ripensarsi con gli strumenti possibili, facendo della vita un’arte, e guardando con speranza alla fine di questa delicata fase. La tecnologia ancora una volta aiuta, grazie ai tanto demonizzati social che invece stanno rivelando un aspetto di condivisione costruttiva, come forse mai era successo finora. Il Teatro Telaio ha infatti avviato una campagna di promozione di comportamenti responsabili utilizzando, in maniera ironica, le foto dei propri spettacoli, con l’intento di sensibilizzare e, al tempo stesso, provare a divertire. Un modo per ricordare tutto ciò che è stato fatto, e quanto sarà possibile fare tra qualche settimana, quando la situazione riprenderà a essere normale e le porte dei teatri potranno, finalmente, riaprirsi. La creatività e la voglia di reagire non mancano a Brescia. Così come il desiderio di continuare, pur con almeno un metro di distanza, a rimanere accanto ai propri spettatori, piccoli e grandi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.MA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok