24 maggio 2019

Spettacoli

Chiudi

28.07.2015

Un direttore per nulla «improvvisato»

Federico Stefanelli è il nuovo direttore artistico del Centrolucia
Federico Stefanelli è il nuovo direttore artistico del Centrolucia

Ha lasciato un segno così personale come sagace «arbitro» dei match d'improvvisazione teatrale, che potremmo spingerci a dire che Federico Stefanelli sia stato per questo motivo indicato dall'amministrazione di Botticino, guidata da Donatella Marchese, nuovo «arbiter elegantiae» dello scrigno teatrale del Centrolucia. Un appellativo che due millenni fa lo storico Tacito usò per definire nientemeno che Petronio, l'autore del Satyricon, pietra angolare dell'universo di comici e commedianti di ogni peso, raffinatezza e struttura. E di satira, parodia, umorismo, scambi di persona, travestimenti, agnizioni e colpi di scena l'attore toscano - collaboratore di Endemol e regista di documentari - è esperto di provata esperienza. Stefanelli è ora membro del Consiglio di amministrazione, con delega al teatro, di Botticino Servizi Unipersonale: il «coach» della Nazionale di Improvvisazione teatrale diventa direttore artistico del Centrolucia, magnifico cubo d'arte di via Longhetta che in questi anni ha saputo coltivarsi un eterogeneo stuolo di affezionati adepti. «Il mio impegno, dopo questa nomina che mi rende onorato e felice, è salvare tutto ciò che di buono è stato fatto in questo luogo magnifico per la cultura e gli spettacoli, e ripartire in modo più spedito» racconta l'attore di casa tra Massa Marittima e Follonica, che mosse i primi passi su palcoscenici votati alla prosa «classica» e poi si innamorò perdutamente di questi capolavori impalpabili dell'improvvisazione «on stage», tanto da diventare in poco tempo uno dei pilastri del settore in Italia e all'estero.Stefanelli, che in questi anni ha saputo attirare in via Longhetta circa 400 allievi dei corsi di avviamento ai «match» e tremila spettatori a stagione per i tornei, illustrerà nelle prossime settimane dettagli e nomi della stagione 2015-2016 del Centrolucia, anche se lascia trapelare che il cartellone darà molto spazio a comicità e commedia. Il neodirettore artistico succede a Francesca Bertoglio, responsabile creativa di Brend. «Una persona che stimo tantissimo per ciò che è riuscita a fare qui», ammette Stefanelli senza tentennamenti. «Vogliamo che amino questo posto sempre più anche gli abitanti di Botticino: qui è possibile vedere prime visioni al cinema al prezzo popolare di 4 euro e 50. E il giovedì ci siamo inventati l'ape in terrazza allo stesso prezzo: abbiamo proposto lirica e piccoli concerti pop-rock». Sarà centrale la «commistione tra arti diverse, dalla musica alla scultura, pensando anche alla vocazione di Botticino per il marmo. E vogliamo aprire il teatro alle aziende, non solo in quanto sponsor: ben venga chi vuole aiutarci a produrre cultura». oS.CENT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok