15 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

31.10.2019

Un Invisibile Kollettivo per giocare con Agassi

Invisibile Kollettivo sulla scena«Open - La mia storia» in cartellone alle 21 a Flero
Invisibile Kollettivo sulla scena«Open - La mia storia» in cartellone alle 21 a Flero

Atteso appuntamento con l’ultima produzione dello storico Teatro dell’Elfo, alle 21 per Le Muse di Flero, in via Moro 109/A, nella stagione diretta da Sergio Mascherpa, con lo spettacolo «Open-La mia storia», opera scritta dalla star del tennis Andre Agassi (nella traduzione di Giuliana Lupi). Una lettura scenica con Nicola Bortolotti, Lorenzo Fontana, Alessandro Mor, Debora Zuin, Elena Russo Arman ovveroInvisibile Kollettivo, alle prese non semplicemente con l’autobiografia di un campione, pubblicata nel 2009 - best seller -, ma con un romanzo di formazione, «uno dei più appassionati libri contro lo sport che siano mai stati scritti da un atleta», che ha dichiarato: «Odio il tennis, lo odio con tutto il cuore, eppure continuo a giocare, continuo a palleggiare tutta la mattina, tutto il pomeriggio, perché non ho scelta. Per quanto voglia fermarmi non ci riesco. Continuo a implorarmi di smettere e continuo a giocare, e questo divario, questo conflitto, tra ciò che voglio e ciò che effettivamente faccio mi appare l'essenza della mia vita». Gli attori - scandagliando un percorso di formazione identitaria faticoso e avvincente e cercando di illuminare piste inattese che hanno portato Agassi a trovarsi e a riconoscersi attraverso l’abbandono delle maschere attribuite prima dalla famiglia, poi dai fan e dallo star system - raccontano una carriera lunga vent'anni, la favola contemporanea di un bambino che ha fatto della sua vita l'incarnazione del sogno americano. Un sogno passato però attraverso un padre ossessivo e brutale che lo voleva numero uno al mondo, allenamenti disumani, imprese memorabili, parabole discendenti fino al punto di arrivo quando scrive «Non mi sono trasformato nel corso del tempo, mi sono formato». Il destino per lui si attua quando il tennis diventa finalmente un gioco e non più un’imposizione. La storia, nel più più assoluto rispetto del testo, è raccontata a blocchi: il padre, l’incontro con l’allenatore, le prime crisi, la caduta dei capelli, gli avversari storici come Pete Sampras, la scelta del ritiro nel 2006. Invisibile Kollettivo nasce nel 2017 da attori uniti da una attrazione per i testi pensati non direttamente per il teatro, puntando a rendere tridimensionale la parola scritta solo attraverso i corpi, tutt’altro che statici, e le interpretazioni degli attori. In quest’ottica diventa fondamentale la presenza fisica dell’oggetto-libro in scena, vera e propria «maschera» tra l’opera letteraria e il lavoro attoriale. Ingresso 10 euro (7 ridotto). Prenotazioni: 030302696 e 3887320449. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.MO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok