29 marzo 2020

Spettacoli

Chiudi

18.02.2020

Van Cleef all’Enotema: rock, folk, country, blues

Andrea Van Cleef questa sera si esibirà in acusticoIl rocker spazia dallo stoner più poderoso ad atmosfere cantautorali d’ispirazione blues
Andrea Van Cleef questa sera si esibirà in acusticoIl rocker spazia dallo stoner più poderoso ad atmosfere cantautorali d’ispirazione blues

Serata in «solitaria» per Andrea Van Cleef: il rocker camuno, una delle voci in assoluto più particolari dell'underground bresciano, è atteso questa sera sul palco dell'Enotema di Brescia in via Battaglie per un set solista in acustico, nel quale proporrà sia brani del proprio repertorio che classici della tradizione rock-folk-country-blues americana, accompagnandosi con chitarra e loop station (alle 21.30, info 333-1397601). OIONE per rivedere in azione un personaggio dalle multiformi sfaccettature, ormai riconosciuto come figura di primo piano nella scena stoner europea grazie alla militanza negli Humulus, band con management e booking tedesco con la quale si è già esibito in tutti i principali festival europei di rock indipendente incidendo due album e due ep. Prima di questa avventura il suo gruppo di riferimento sono stati i Van Cleef Continental, formazione di radici camune che ha portato avanti per diversi anni un sound tra desert-rock, hard e psichedelia prima di approdare allo scioglimento. Nel 2012 il debutto solista a proprio nome con «Sundog», promosso con un tour di 60 date tra Italia, Svizzera e Germania: un tuffo nelle sonorità del folk psichedelico anni '70 che nel 2018 registra un riuscito bis con «Tropic of nowhere», più elettrico ed eclettico rispetto al predecessore, realizzato con alcuni amici musicisti di Austin già collaboratori del regista hollywoodiano Robert Rodriguez tra cui la stessa sorealla del cineasta di origini messicane, Patricia Vonne, e Rick Del Castillo. Fra gli ospiti anche Vanessa Del Fierro, protagonista di un duetto in cui l'inno hard anni '70 «Paranoid» viene rivisto in divertente chiave tex-mex. Anche in questo caso il lavoro è stato promosso con oltre 70 date europee. Con l'arrivo del 2020 Andrea ha lanciato il progetto Fuzz Resistance con Simone Helgast Cavagnini alla batteria e Simone Piccinelli alle tastiere: il trio ha già pubblicato un ep di sei pezzi, intitolato «135», uscito sotto forma di box con tre vinili a 45 giri e chiavetta Usb. Sui lati A tre pezzi a firma dello stesso artista, sui B tre cover (di Dr John, Bo Diddley e Pink Floyd) per uno stile in bilico tra blues, psichedelia, ritmi afrobeat ed immancabili passioni stoner. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok