23 gennaio 2021

Spettacoli

Chiudi

03.12.2020 Tags: Musica

Voodoo Kid, c’è una stella in più nel cielo dell’urban-pop italiano

Marianna Pluda, classe 1994, in arte Voodoo Kid: il suo primo disco è uscito per Carosello Records
Marianna Pluda, classe 1994, in arte Voodoo Kid: il suo primo disco è uscito per Carosello Records

Secondo Rolling Stone «è la ragazza prodigio del nuovo pop italiano». Un’artista, amplifica il messaggio la sua etichetta Carosello Records, «che incarna perfettamente - nel sound, nell’immaginario, nelle tematiche - la generazione cresciuta a cavallo tra i millennials e la generazione Z che vive con coraggio, ostinazione e un irrefrenabile impeto verso tutto ciò che prova... Una generazione libera, fluida e genderless che non conosce barriere per l’amore, che non ha paura di mostrare i propri sentimenti, di buttarli in faccia al mondo intero senza vergogna». IL SENSO per la musica di Marianna Pluda in arte Voodoo Kid ha radici profonde, innate, alchemiche. Talento, tecnica, originalità, stile, attitudine, ambizione: le qualità che s’intravedevano cristalline fin dalle prime apparizioni con i Red Lines, progetto dream pop/wave completato da Simone Apostoli, hanno trovato una nuova dimensione in cui deflagrare all’unisono, tenendo fede alle aspettative: in streaming e nei digital store, «Amor, requiem» è il titolo del primo (concept) album della cantautrice, producer e autrice bresciana di origine, internazionale per suoni e visioni, in cui scorrono come fotogrammi «tutte le fasi di un amore vissuto con impeto e passione, dalla sua nascita fino al suo svanimento, dal suo sbocciare al suo appassire». Impresse in otto tracce che ardono d’intensità e sensibilità, di rabbia e dolcezza, fra estasi e tormenti, sogni e disillusioni, cadute e risalite; otto tracce dai toni oscuri e luminosi, «in cui parlo apertamente dei miei sentimenti e delle mie emozioni, parti sparse di me». Prese, esaminate, affrontate, esorcizzate e rielaborate nell’onda di un urban-pop futurista che proietta echi di Billie Eilish, The Weeknd, Frank Ocean, SZA, Lana Del Rey, tra i miti dichiarati, pur senza mai risultare derivativo. Anzi, l’esatto opposto. Grazie anche al tocco di alcuni tra i più ispirati producer italiani: da Renzo Stone (Ghali, Mike Lennon) ai 2nd Roof (Salmo, Marracash) passando per i Mamakass (Coma Cose), Dario Bass (metà di LNDFK) ed Emanuele Triglia. Alter ego che esprime libertà - «un termine neutro, slegato da ogni appartenenza di genere» -, tornata in città dopo l’avventura oltremanica alla University di Westminister di Londra, dove ha studiato Voodoo Kid («mai adulta» classe 1994) ha intrapreso un percorso solista che interpreta tensioni e fascinazioni di una contemporaneità in cui il confine fra reale e virtuale è sempre più labile, in cui il flow è analogico e al contempo elettronico. ARTWORK realizzato da Corrado Grilli, a evocarne l’atmosfera fin dalla copertina, «Amor, requiem - dice la stessa Voodoo Kid - è il loop infinito di variabili e costanti che scandisce le fasi della nostra vita, o almeno della mia, che vivo in funzione dell’amore che, come direbbe Dante, “move il sole e l'altre stelle“. Amor, requiem è la celebrazione della morte di un sentimento vista come un passaggio necessario per la rinascita, perché per far in modo che qualcuno possa sedersi accanto a te, devi vedere qualcun altro alzarsi e andare via. Ho deciso di lasciarmi ispirare dalle mie esperienze personali per tracciare i contorni e i confini di un tema che tutti quanti sentiamo e viviamo quotidianamente. Amor, requiem è un viaggio che si fa in due: ho navigato a vista con le sue mani sugli occhi, ma quando lo ascolterai le mani sui miei occhi saranno le tue». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok