28 febbraio 2020

Sport

Chiudi

23.01.2020

Il Settebello saluta gli Europei Ma Brescia può consolarsi

Nicolò Figari: ha 31 anni
Nicolò Figari: ha 31 anni

È il Montenegro a fare lo scalpo al Settebello Mondiale. Non c’è incubo peggiore per l’Italia maschile che, come le colleghe del Setterosa, esce ai quarti dagli Europei di Budapest. La formazione montenegrina non ruba nulla, anzi vince con pieno merito una sfida interpretata al meglio sin dalle prime battute. Pur reggendo il confronto, l’Italia dei bresciani Del Lungo e Figari (autore di una doppietta pregevole quanto inutile) si deve fermare a un passo dal podio europeo, sul quale non sale dal 2014. Gojkovic trova le giuste contromosse e mette la museruola a Di Fulvio (zero reti, anche questa è una notizia) e Figlioli, che passa solo con un alzo e tiro. Sempre in avanti, Ivovic e compagni comandano le danze- Troppo imprecisa l’Italia, soprattutto con l’uomo in più. L’impalacbile invece batte per 4 volte Del Lungo. L’ITALIA vista a Budapest è un’Italia che rappresenta la controfigura di quella ammirata solo 6 mesi fa a Gwanju e, se durante il girone preliminare era riuscita a nascondere qualche magagna, la gara con il Montenegro ha impietosamente evidenziato le lacune di un gruppo che, a tratti, non ha dimostrato di essere tale, ma un insieme di talentuosi singoli. La prima metà gara è un susseguirsi di reti: a Petkovic replica Bodegas, a Radovic Echenique e a Draskovic risponde Luongo. Nel secondo tempo, dopo le reti di Renzuto e Dolce e Figari, che trovano puntuale risposta in Petkovic (doppietta) e Brguljan, è Draskovic a regalare ai suoi la prima metà della gara. Al cambio di vasca Figari trova l’ultimo pareggio per l’Italia, poi Spaic e Petkovic castigano Del Lungo, che nell’ultimo quarto capitola anche sul rigore di Ivovic. Inutile la rete finale di Figlioli. Dispiacere anche in casa An Brescia, che condivide la delusione dei suoi rappresentanti in nazionale Marco Del Lungo e Niccolò Figari. Ma la società biancazzurra può sorridere per l’ufficialità della Final Four di Coppa Italia che si giocherà nella piscina di Mompiano il 29 febbraio e l’1 marzo. Ieri la Federazione ha dato il via libera alla società di via Rodi per organizzare l’evento a 3 anni di distanza dall’ultima volta. Oltre all’An Brescia, in vasca Ortigia, Sport Management e Pro Recco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabrizio Vertua
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Benevento
60
Frosinone
43
Spezia
41
Crotone
40
Salernitana
39
Cittadella
39
Chievoverona
37
Pordenone
36
Empoli
36
Virtus Entella
35
Perugia
33
Pescara
32
Juve Stabia
32
Ascoli
31
Venezia
31
Pisa
30
Cremonese
26
Cosenza
23
Trapani
20
Livorno
14
Ascoli - Cremonese
Cittadella - Juve Stabia
3-0
Cosenza - Frosinone
0-2
Crotone - Pescara
4-1
Perugia - Empoli
0-1
Pisa - Venezia
1-2
Pordenone - Chievoverona
0-1
Salernitana - Livorno
1-0
Trapani - Spezia
1-1
Virtus Entella - Benevento
0-4